Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sfatta la maledizione dello Sclavi, l’Argentina torna a vincere a casa: 1 a 0 con il Pro Settimo fotogallery

Serie D

Arma di Taggia. Torna a vincere l’Argentina tra le mura domestiche dello Sclavi . Con il minimo scarto supera l’ostacolo Pro Settimo e rinizia a sperare di agganciare la zona play off.

I ragazzi di mister Ascoli non facevano tre punti in casa dall’anno scorso, quando un gol di Colantonio piegò l’Acqui: era il 14 ottobre 2015.

Oggi è stato Moroni al 42′, con uno splendido gol di testa in tuffo su un perfetto assist di Noto, a regalare agli armesi un gioia oramai dimenticata, tanto da parlare apertamente di “maledizione dello Sclavi”.

Il match ha visto un primo tempo nel quale i padroni di casa sono anche padroni del gioco, con svariate occasioni vanificate forse solo dall’eccessivo tergiversare delle punte nel concludere e da un gran Gaudio Pucci che, al 10′ respinge di piede una conclusione ravvicinata di Lo Bosco.

Anche Manis non è da meno e al 25′, su conclusione di Orofino dalla breve distanza, salva in tuffo la porta rossonera: unica reale occasione del Pro Settimo nella prima frazione.

Il secondo tempo vede invece i padroni di casa tirare un po’ i remi in barca, frenati anche da una certa paura di non riuscire ad agguantare, per l’ennesima volta, la vittoria casalinga. Paura che se ne va al triplice fischio di Tremolada.

“Sono soddisfatto del risultato ma un po’ meno della prestazione – spiega Mister Ascoli – ma il calcio è anche questo: sabato scorso a Chieri abbiamo giocato alla grande pur perdendo per tre a uno. Oggi non abbiamo brillato ma abbiamo portato a casa i tre punti”. Dello stesso avviso è anche il DS Ciaramitaro : “l’obbiettivo erano i tre punti e, nonostante un prestazione non eccelsa, li abbiamo conquistati”.

ARGENTINA 1 (42′ Moroni) – PRO SETTIMO & EURREKA 0

ARGENTINA: 1 Manis, 2 Garattoni, 3 Leo, 4 Leggio (71′ Colantonio), 5 Noto, 6 Moroni, 7 Ymeri (50′ Corio), 8 Marin, 9 Lo Bosco (C), 10 Costantini, 11 Trimarco (85′ Roumadi) (12 Rinaldi, 13 Corio, 14 Canu, 15 Lanteri, 16 Colantonio, 17 De Michele, 18 Romualdi). Allenatore: Ascoli.

PRO SETTIMO & EUREKA: 1 Gaudio Pucci (C), 2 Bianco, 3 Menon, 4 Piotto, 5 Ignico, 6 Mariani, 7 Orofino (60′ Pinzone), 8 Visciglia, 9 Fumana, 10 Parisi, 11 Sillano(67′ Procaccio) (12 Crovagna, 13 Pinzone, 14 Fiolo, 15 Procaccio, 16 Eyana, 17 Saffiotti, 18 Mosca, 19 Alasia, 20 Marangone). Allenatore: Caricato.

Direzione di gara: Arbitro Tremolada da Monza, Assistenti Aelmani da Legnano e Masaro da Castelfranco Veneto.

Ammonizioni: Visciglia per il Pro Settimo; Marin, Colantonio, Garattoni e Costantini per l’Argentina

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.