Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

#sanremo2016: sul palco la maestra e i due alunni della scuola più piccola d’Italia

Il sipario dell’Ariston si è aperto sulla seconda serata e sui suoi ospiti. I primi a salire sul palco sono l'insegnante Marzia Lachello e i suoi "bambini" Moris e Anna dell’istituto primario di Ceresole Reale (TO)

Sanremo. Il sipario dell’Ariston si è aperto sulla seconda serata e sui suoi ospiti. I primi a salire sul palco sono la maestra e i due alunni della scuola più piccola d’Italia: Marzia Lachello (34 anni), Moris (7 anni), Anna (8 anni) dell’istituto primario di Ceresole Reale (TO), che cantano insieme a Carlo Conti “I bambini fanno Oh” di Povia; Mentre Gabriel Garko fa a tutti una sorpresa accompagnando sul palco un nuovo compagno Dennis.

Il loro è un caso nazionale. Infatti nonostante appartengono a una classe in miniatura, l’Amministrazione Comunale non intende chiudere la scuola.

La ragione di tale decisione è semplice: l’istituto sorge nel più alto paese della Valle Orco, un piccolissimo comune di montagna che conta soli 169 abitanti. Il fatto che la scuola resti “viva”, è motivo d’interesse per tutta la sua comunità, in quanto si tratta di un presidio del territorio, senza il quale le poche famiglie giovani con bambini migrerebbero nei centri di fondovalle e in pianura. Inoltre le distanze dalle altre scuole di primo grado sono notevoli. Nel caso in cui questa chiudesse, Moris o Anna o qualsivoglia altro bambino dovrebbe percorrere, 30 km ogni giorno e ogni pomeriggio su una tortuosa strada di montagna molto spesso innevata e priva di mezzi pubblici, sottoponendosi a un dislivello di altitudine di circa mille metri, che potrebbe nuocere alla loro salute.

La partecipazione della piccola classe e della sua maestra al Festival, è per loro un’occasione unica: far conoscere a tutta Italia la precaria situazione in cui versano, condividendo con milioni di spettatori le ragioni per cui la scuola di Ceresole Reale debba assolutamente restare aperta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.