Quantcast

Incontro Alac – Comune per risolvere il problema dei miasmi

Convocata una riunione operativa per mercoledì 10 febbraio alle ore 12 nella sede di Confcommercio.

Arma di Taggia. Nella rete fognaria (acque nere) cittadina sono immesse erroneamente acque bianche pluviali (e anche viceversa) tanto che il sindaco Vincenzo Genduso ha firmato un’ordinanza, la numero 3 del 2016, per correre ai ripari decidendo al tempo stesso controlli capillari sul rispetto del provvedimento demandati alla struttura organizzativa Servizio Lavori Pubblici, congiuntamente alla Polizia Municipale di Taggia.

L’ordinanza, in particolare, invita tutti i proprietari degli immobili sussistenti nelle strade e piazze comunali di Arma di Taggia servite dalla pubblica rete di fognatura nera regolarmente in esercizio, non ancora allacciati alla rete, a procedere all’attivazione dell’allaccio degli scarichi di competenza alla rete fognaria cittadina.

Un problema, quello dei miasmi in città, ampiamente recepito dall’Alac, l’Associazione Liberi Amministratori di Condominiali, di cui è presidente provinciale Massimo Giuffra. L’associazione di categoria pertanto ha deciso di convocare per mercoledì 10 febbraio, alle ore 12, presso la sede di Confcommercio Arma di Taggia un incontro al quale parteciperanno l’assessore ai Lavori Pubblici Roberto Orengo e il funzionario comunale Marco Peluso. Sono stati invitati tutti gli amministratori condominiali della città.

“Si tratta di una riunione operativa nel corso della quale cercheremo di trovare soluzioni e soprattutto interventi mirati ed evitare che questo problema si trascini ancora per i prossimi mesi anche in vista della prossima stagione estiva – spiega il presidente provinciale di Alac Massimo Giuffra – Sia l’assessore che il funzionario comunale porteranno tutta la documentazione necessaria per approfondire un tema molto delicato e complesso che crediamo debba essere risolto attraverso un reciproco scambio di opinioni. L’incontro di mercoledì prossimo ha come obiettivo un intervento risolutivo della problematica. Ecco perché riteniamo importante la partecipazione di tutti gli amministratori di condominio di Arma di Taggia”.