Quantcast

Furti nelle ville di stranieri a Vasia, individuato colpevole con indagine lampo dei Carabinieri di Dolcedo

Si tratta di un trentanovenne senza fissa dimora

Dolcedo. I Carabinieri della locale Stazione, al comando del Maresciallo Capo Daniele Bertolino, a conclusione di una rapida indagine, hanno individuato e deferito all’A.G., C.E. trentanovenne senza fissa dimora ritenuto responsabile di due furti in abitazione commessi nella frazione Pantasina del Comune di Vasia.

Tutto prende le mosse dalla segnalazione fatta ai Carabinieri di alcuni vicini delle abitazioni visitate, di anomalie in quelle che sapevano essere abitazioni estive. Infatti, all’assenza dei proprietari residenti in Inghilterra e Germania, segnalavano finestre aperte e segni di effrazione sulle porte. I militari a seguito di sopralluogo riscontravano l’effrazione e, l’evidente mancanza di alcuni elettrodomestici e suppellettili, con ambienti rovistati, ma erano impossibilitati ad andare oltre in considerazione che i proprietari vivono a migliaia di chilometri di distanza. Attivandosi per ricercare notizie ed informazioni utili alle indagini apprendevano della presenza nel precedente fine settimana di un soggetto sospetto. Dalla descrizione intuivano di chi si trattasse identificandolo. Messisi alla ricerca individuavano l’abitazione dove il soggetto identificato veniva ospitato, rinvenendo diversi borsoni pieni di elettrodomestici di piccole dimensioni e conserve alimentari. Che si trattasse della refurtiva, provento dei furti in abitazione si aveva la conferma da parte dei proprietari che riconoscevano i propri hi fi, aspirapolveri, TV, ma anche coperte e arredi vari, che trafugati, avrebbero fruttato soltanto pochi euro.

Il colpo inizialmente apparso come semplice, per l’assenza dei proprietari, naufragava davanti alla determinazione ed alla perseveranza dei militari dell’Arma che in breve hanno individuato l’autore di almeno due furti nella tranquilla località dell’entroterra imperiese.