Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

De Ferrari (M5S): “Il Partito Unico affonda il trasporto pubblico e incombe lo spettro delle privatizzazioni”

Le parole di Marco De Ferrari, portavoce del MoVimento 5 Stelle in Regione Liguria, riguardo la situazione dell'ATP

Liguria. Le parole di Marco De Ferrari, portavoce del MoVimento 5 Stelle in Regione Liguria, riguardo la situazione dell’ATP:“Per Atp la Città Metropolitana ha fatto davvero ogni sforzo possibile”. Così ha dichiarato il sempre “in quiete” sindaco Doria pochi giorni fa. Ma noi aggiungiamo: ha fatto ogni sforzo possibile per tagliare i finanziamenti (quindi il servizio) e aprire la strada alle dannosissime privatizzazioni.

I numeri parlano chiaro. Per far fronte alla riduzione del 30% del contratto integrativo (fermo da due anni in seguito ad accordi “tafazziani”) ed evitare ulteriori agonie ai salari dei dipendenti, mancano ancora 1,4 milioni, utili soltanto a non far precipitare ulteriormente la situazione, mentre per risollevarla ne servirebbero 900mila in più. In totale fanno 2,3 milioni di euro!

La bozza del nuovo Piano Industriale per ATP proposta a dicembre, poi, è da brivido e spalanca le porte a scenari ancora più inquietanti: nessun piano per nuove assunzioni né ricambio di personale; drastica riduzione della durata del nuovo biglietto e nessun accenno alla lotta anti-evasione sulle vidimazioni; una non ancora definita percentuale di esternalizzazioni e tagli alle linee domenicali.

Tutte situazioni che obbligano i lavoratori a proclamare un lungo sciopero di 24 ore previsto mercoledì 24.

La situazione è ormai chiara: mentre noi chiediamo insistentemente concrete azioni politiche e finanziarie, a garanzia di un trasporto realmente pubblico e di servizio sociale, il Partito Unico si muove in direzione ostinata e contraria.

Da una parte il centrodestra con l’Assessore regionale Berrino, che a dicembre ha deciso di rimandare le responsabilità decisionali di una disorientata Giunta Toti; dall’altra il centrosinistra metropolitano che non ha intenzione di cercare fondi per l’azienda.

In entrambi i casi vengono ignorati i reali problemi gestionali dell’azienda trasporti del “bacino territoriale TG” e si portano avanti improponibili “soluzioni” che chiamano in causa i comuni e gli immobili di Città Metropolitana.

Ma, al momento, l’unico immobile in Città Metropolitana è il governatore Marco Doria. E questo immobilismo sta trascinando sempre di più nel baratro l’azienda ATP. E a pagare questo immobilismo sono sempre e soltanto utenti e lavoratori”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.