Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cantieri Nautici Sanremo, questa mattina lo sgombero di polizia municipale e capitaneria di porto fotogallery

Il ricorso al Tar non è servito a sospendere il provvedimento

Sanremo. Si è svolto questa mattina al Porto Vecchio lo sgombero dei Cantieri Nautici Sanremo da tempo oggetto di un contenzioso con Palazzo Bellevue. La misura di sgombero è stata resa necessaria per via della decadenza della concessione demaniale del cantiere nautico di proprietà di Francesco Vitulano.

Lo sgombero di questa mattina è figlio di una vicenda che affonda le sue radici nell’occupazione abusiva di spazi, oltre all’affitto di posti barca che avrebbero invece dovuto ospitare imbarcazioni da riparare.

Il ricorso al Tar non è servito a sospendere il provvedimento e questa mattina è arrivata la polizia municipale, capitaneria di porto a notificare lo sgombero.

Sul posto era presente l’avvocato Davide Oddo che ha detto: “il comune di Sanremo ha preso ora possesso delle aree demaniali in concessione ai Cantieri Nautici Sanremo o meglio occupate dai Cantieri Nautici perchè la concessione non ce l’hanno, con un atto a nostro dire abusivo e illegittimo. Noi denunceremo penalmente non solo il comune ma anche chi ha effettuato questo atto e una cosa è l’interesse pubblico e una cosa è il rispetto delle leggi.”

E ora cosa succede?Materialmente – evidenzia Oddo – il comune prende possesso e verranno rimosse le cose personali etc, e faremo oggi stesso una denuncia penale e nei prossimi giorni faremo ricorso all’autorità competente per riottenere il possesso e veder punito questo abuso che va contro ogni principio giuridico.”

E lo stesso avvocato Oddo ricostruisce la vicenda: “praticamente hanno fatto un’ordinanza di revoca delle concessioni a suo tempo al Cantiere Nautico che fallì, mentre i Cantieri Navali hanno preso possesso nel 2012 e ha chiesto di subentrare, non gli hanno mai risposto, tanto è che stiamo aspettando una sentenza del Tar. Il problema è che la giurisprudenza dice che dopo un anno dal possesso, anche illegittimo, lo sgombero non può più essere fatto con un’ordinanza del sindaco ma dopo un anno deve essere fatta con un giudizio ordinario che accerti la illegittimità del possesso. I cantieri navali ci sono qui dal 2012, non è più possibile l’autotutela, devono fare un ricorso al giudice che ci ordini di andare via. Questo non è stato fatto noi abbiamo scritto più volte che la loro procedura era scorretta, era un vero e proprio abuso. Insomma hanno attuato un ordine illegittimo.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.