Quantcast

Aperta la Conferenza Stampa Rai: lavoro e leggerezza sono le parole chiave fotogallery

Degna di nota, la scelta del terzetto comico Aldo, Giovanni e Giacomo che ha deciso di devolvere il cachet a la ‘Grande casa onlus’, l’associazione ‘Porto franco’ e l’associazione modenese ‘Malattie del fegato’.

Sanremo. Oggi, alla Sala Stampa istituita come sempre al Teatro Ariston, si è finalmente aperto il tradizionale tavolo della Conferenza Stampa ufficiale della Rai, quello che dà di fatto inizio alla kermesse del Festival della Canzone Italiana di Sanremo.

Davanti al maxischermo su cui campeggia il logo dell’edizione 2016, dal Sindaco Alberto Biancheri, al Direttore Giancarlo Leone, poi ovviamente Carlo Conti, traghettatore per il secondo anno (ha firmato per dirigere tre) affiancato dall’atteso Gabriel Garco, la bellissima e bravissima Virginia Raffaele e la statuaria Madalina Ghenea.

Per Conti, oggi è la giornata più importante “prima di tutto perché è il compleanno del mio figliolo” (e qui l’accento toscano traspare). Il mattatore ha inoltre sottolineato “l’attenzione che i sanremesi e l’Italia intera ha dimostrato a noi e soprattutto a Gabriel Garko”.

Unica apprensione “che la salute dei cantanti non faccia scherzi come invece si è verificato l’anno scorso con Raf”. Un suo grazie è stato espresso, infine, alle Forze dell’Ordine.

Emozionata ma simpatica Madalina che si aspetta di farsi travolgere mentre, Virginia ammette quanto ancora debba “metabolizzare l’avventura che sta per vivere”. Negli occhi e nella voce di tutti, tanta consapevolezza dell’impegno che li attende ma anche quella leggerezza che fa di un lavoro un piacere.

Degna di nota, la scelta del terzetto comico Aldo, Giovanni e Giacomo che ha deciso di devolvere il cachet a la ‘Grande casa onlus’, l’associazione ‘Porto franco’ e l’associazione modenese ‘Malattie del fegato’.

Sul palco confermato un ospite che Conti definisce ‘fiore all’occhiello’ e sintesi della vita in quanto passione: Giuseppe Ottaviani, classe 1916“ e invidiabile atleta dagli innumerevoli record.