Quantcast

Perde il figlio dopo dieci mesi di gravidanza: aperta un’inchiesta

Sul caso indagano i carabinieri. E’ stata disposta l’autopsia sul feto

Sanremo. Una giovane donna, nella mattina del 2 gennaio, ha perso il figlio al decimo mese di gravidanza. La gestazione si era potratta per 41 settimana e alla fine, una 22enne di Riva Ligure, si è presentata all’ospedale Borea dove gli è stato indotto il parto. Il piccolo, del quale la donna diceva di non sentire più il battito, è nato morto.

I carabinieri che stanno indagando sul caso. E’ stata disposta l’autopsia sul feto ed acquisita tutta la documentazione inerente. I casi di morti intrauterine in Italia hanno una pecentuale del 4-5%. Secondo la direzione generale della Asl 1 imperiese si sarebbe trattato di “una gravidanza fisiologica a termine e
per oggi era stato programmato il ricovero per un partoindotto”