Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, messa in sicurezza, asfalti, mitigazione del rischio: la mappa dei lavori

Interventi per 2 milioni di euro

Imperia. Pioggia di interventi varati nei giorni scorsi dall’amministrazione guidata da Carlo Capacci per l’intera città: un regalo speciale, da quasi 2 milioni di euro, per il Capodanno degli imperiesi.

A farla da padrone gli asfalti per cui si spenderanno più di 400 mila euro tra le strade in centro e nelle frazioni.

Ecco alcune delle zone interessate dai lavori: via IV Novembre, via Andreoli, via Nobel, lungomare Vespucci, l’area delle Ferriere, via Matteotti, via Artallo, via Filippo Airenti, via De Tommaso, via Bossi, via Saffi, via Benza e via Silorata.

“Oltre ad occuparci di grandi problemi, non ci dimentichiamo delle manutenzioni di tutti i giorni. Per questo abbiamo varato poco meno di 2 milioni di euro di interventi che interesseranno strade, scuole, edifici pubblici, marciapiedi e l’incolumità dei nostri cittadini. E’ un regalo speciale di fine anno che abbiamo voluto fare alla città” – commenta il sindaco, Carlo Capacci.

143 mila euro andranno per la messa in sicurezza degli edifici comunali, tra cui la scuola di via Armelio, l’asilo “I Cuccioli” e le elementari di piazza Mameli. Un altro intervento di messa in sicurezza riguarderà la centrale termica del municipio (si spenderanno 80 mila euro).

Particolare attenzione al rischio idraulico con un intervento di 160 mila euro per il secondo lotto del canale scolmatore di via Lamboglia e l’investimento di 429 mila euro per la mitigazione del rischio nel tratto tombinato del rio Artallo (via Lorenzo Acquarone) oltre a poco meno di 10 mila euro che saranno spesi per il dissesto di strada Panegai.

“Spesso in passato si sono tralasciati gli interventi di mitigazione del rischio idraulico perché poco visibili e appariscenti. Noi crediamo siano invece molto importanti perché garantiscono la sicurezza dei nostri cittadini. Come dimostrano gli oltre 400 mila euro spesi per il rio Artallo, nel tratto tombinato sotto via Lorenzo Acquarone che verrà messo in sicurezza scongiurando il rischio che si ostruisca in caso di piena del corso d’acqua” – dice ancora Capacci.

Un’altra quota importante riguarda il mercato coperto di Oneglia dove si andrà ad intervenire per la messa a norma con un primo lotto di lavori, per una spesa complessiva di 215 mila euro.

Tra gli investimenti anche 35 mila euro per il rifacimento dei marciapiedi di piazza Roma a Porto Maurizio e 120 mila euro in interventi sul verde pubblico che riguarderà soprattutto la manutenzione delle piante ad alto fusto, in particolare le palme flagellate dal punteruolo rosso.

Saranno anche spesi 316 mila euro per la demolizione di opere abusive: i fondi verranno presi da uno speciale stanziamento istituito presso la Cassa Depositi e Presititi. Il Comune dovrà intervenire per demolire un edificio, così come disposto dalla dall’ufficio Esecuzioni della Procura della Repubblica di Imperia, i costi saranno anticipati dalla Cassa Depositi e Prestiti e verranno poi rimborsati dagli autori dell’abuso edilizio entro cinque anni.

“Si tratta di un elenco corposo di interventi: non è un libro dei sogni ma opere già cantierabili, pronte a partire, per cui gli uffici stanno predisponendo gli atti di spesa. I soldi ci sono e nel corso del 2016 li investiremo per la città, per il territorio di Imperia, per gli imperiesi” – conclude Capacci.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.