Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il precedente: la Bmw è il secondo mezzo dell’albanese ad andare a fuoco

Nel 2014 a bruciare era stato un T-Max, sempre con targa francese

Arma di Taggia. E’ di un albanese 33enne che ha visto andare in fumo la sua Bmw berlina.

L’auto, targata francese, è stata semidistrutta da un incendio, con ogni probabilità doloso, intorno alle tre di ieri notte.
Ma per l’uomo non si tratta del primo atto vandalico subito: già noto alle forze dell’ordine, l’albanese era stato vittima di un incidente analogo il 20 giugno del 2014. A bruciare, quella volta, era stato uno scooter Yamaha: un T-max, sempre con targa francese.
La moto si trovava parcheggiata a Sanremo, in via Martiri della Libertà, quando è stata distrutta dalle fiamme.

Il giorno successivo al rogo, per l’albanese si erano aperte le porte del carcere. L’accusa era pesante: traffico di eroina.

Sul caso e sulla “strana” coincidenza stanno indagando i carabinieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.