Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Carabinieri, maxi servizio di controllo del territorio: il bilancio

Più informazioni su

E’ di 2 arresti, 8 persone denunciate, 429 identificate e 256 veicoli controllati il bilancio finale di un maxi servizio di controllo del territorio svolto nel weekend dai Carabinieri del Comando Provinciale di Imperia, al comando del Colonnello Luciano Zarbano, e disposto dal Comando Legione Carabinieri Liguria al fine di garantire massima sicurezza ai cittadini di tutta la provincia.

Nell’ottica di una massima proiezione esterna finalizzata a prevenire e reprimere reati, sono stati impiegati complessivamente 66 militari e 33 mezzi di pronto intervento, che hanno effettuato tra venerdì e sabato ben 74 posti di controllo distribuiti in tutto il territorio, dal confine italo-francese fino al capoluogo ed al dianese.

Nel corso del maxi blitz sono stati controllati anche 105 cittadini di nazionalità straniera, 59 persone sottoposte agli arresti domiciliari e 16 Sorvegliati Speciali.
Legalità diffusa e rispetto delle Leggi hanno rappresentato lo scopo del dispiegamento di un così ingente dispositivo di uomini e mezzi dell’Arma, il cui obiettivo principe è tutelare la cittadinanza ed assicurare un vivere sereno a tutti i nostri cittadini onesti.

A farne le spese due italiani, I.G. 39enne e C.M. 42enne, arrestati rispettivamente dai Carabinieri della Stazione di Ventimiglia Alta e dai militari della Stazione di Imperia, per aver violato più volte il primo gli obblighi della Sorveglianza Speciale cui era stato sottoposto dall’Autorità Giudiziaria, motivo per il quale veniva associato al Carcere di Sanremo, ed il secondo l’obbligo di dimora nel Comune di Imperia, misura che veniva pertanto aggravata con la sottoposizione agli arresti domiciliari.
Nel corso dell’operazione, i Carabinieri di Santo Stefano al Mare denunciavano in stato di libertà per evasione un pregiudicato italiano 51enne, i militari della Stazione di Sanremo deferivano un 53enne di origini calabresi che, aggirandosi per le vie del centro con fare sospetto, veniva trovato in possesso di due coltelli e di altri strumenti atti ad offendere, la Stazione di Ospedaletti ed i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Ventimiglia deferivano un cittadino tunisino, uno del Gambia ed un terzo della Guinea in quanto inottemperanti a provvedimenti di espulsione dal territorio nazionale emessi nei loro confronti dall’Autorità.

Da segnalare anche l’operato della Stazione di Bordighera, che riusciva a recuperare uno smartphone di valore che era stato rubato a fine agosto ad un ragazzo della città delle palme, denunciando per ricettazione un altro giovane bordigotto. La vittima è stata ben felice di vedere restituito il proprio apparecchio ed ha vivamente ringraziato i Carabinieri operanti.

Infine, a Pieve di Teco, i militari della Stazione hanno denunciato due persone, un cittadino marocchino ed uno italiano, i quali avevano occupato abusivamente, danneggiandola, una abitazione della zona, approfittando dell’assenza dei titolari. L’appartamento, liberato, veniva restituito ai legittimi proprietari.

Proseguirà incessantemente l’impegno dell’Arma in tutta la Provincia per dare sicurezza e tranquillità alla cittadinanza e per assicurare al fianco dei cittadini il rispetto delle Leggi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.