Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera, “Molta carne al fuoco, ma nulla si è bruciato”: il bilancio del 2015 nelle parole del Sindaco Pallanca

Rotonda e Palazzo del Parco tra le opere in programma nel 2016. Si rafforza l'ipotesi di una privatizzazione del Saint Charles.

Bordighera. “Molta carne al fuoco, ma per fortuna nulla si è bruciato”: il 2015 è stato positivo, ma il meglio deve ancora arrivare. A fare un primo bilancio dell’anno appena concluso è il Sindaco Giacomo Pallanca.

“Il 2015 è stato decisamente impegnativo”, esordisce il Sindaco, “E ci ha visto lavorare molto, soprattutto nella parte finale dell’anno in quanto per gli obiettivi di Bilancio abbiamo potuto operare soltanto dopo il 19 di giugno”.

Restauro del “marabutto“, consegna del “beodo” rimesso in sicurezza, lavori nel parco Winter, posizionamento di una ringhiera di sicurezza al porto: queste alcune delle principali opere realizzate dall’Amministrazione nel corso del 2015. Ma Pallanca devia il discorso: “Non mi piace fare l’elenco di quanto è stato fatto”, afferma,”Evidentemente non sono un buon politico”.

Qualcosa da portare a compimento ancora c’è, per questo il Sindaco si augura che “l’inizio del 2016 sia la chiusura migliore del 2015″. In che senso? “Siamo riusciti ad indire la per la rotonda di Sant’Ampelio. Ricordo che le buste con le offerte pervenute dalle ditte interessate saranno aperte il prossimo 9 febbraio”. Espletate tutte le procedure, i lavori verranno finalmente assegnati e si procederà all’intervento per riaprire il belvedere al pubblico: “Ormai è nelle condizioni attuali da quasi otto anni”, ricorda Pallanca.

Ma i lavori della rotonda non sono gli unici in programma: “Abbiamo indetto altre otto gare”, spiega il Sindaco, “Per oltre 4 milioni di euro di lavori”. Importo, questo, che non tiene conto né dell’Iva né degli oneri: con questi la cifra sale a 5 milioni e mezzo di euro.

A breve partiranno i lavori di ripascimento delle spiagge: “Sarebbero dovuti iniziare nel maggio scorso, ma non ce l’abbiamo fatta”, ammette Pallanca, parlando dei circa 500mila euro che verranno utilizzati per sistemare le spiagge bordigotte. Altre opere all’orizzonte riguardano il porticciolo turistico: “Si parte con la cantieristica”, anticipa il primo cittadino.

“Siamo contenti e fiduciosi per il 2016″, aggiunge Pallanca, “Sia per quanto riguarda la rotonda che per altri lavori, come ad esempio quelli che riguarderanno il Palazzo del Parco e che ci accingiamo ad iniziare”.

E l’ospedale Saint Charles? “Abbiamo manifestato all’Assessore Sonia Viale (Vice Presidente della Regione Liguria e Assessore alla Sanità, n.d.r.) la nostra forte preoccupazione”, risponde Pallanca, “Ricordo che la mia Amministrazione aveva prospettato l’ipotesi di una privatizzazione con un convenzionamento per l’ospedale stesso. Strada, questa, mai abbandonata. Anzi, se si dovesse aprire la possibilità di un tavolo di confronto e di dialogo con la Regione per il convenzionamento del nostro ospedale, noi procederemmo in questi termini”.
“Ai privati che abbiamo contattato abbiamo richiesto di avere innanzitutto un pronto soccorso con i reparti strettamente collegati ad esso che ormai mancano”, conclude il Sindaco, “Non vogliamo che il nostro diventi un ospedale di lunga degenza e basta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.