Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ancora un successo per l’UltraMaratoneta Michele Graglia

Primo posto e record di gara alla 50 miglia di San Diego

È ufficialmente iniziata la stagione agonistica per l’UltraMaratoneta Tabbiese Michele Graglia che conclude la San Diego Trail in 6ore 50minuti e 12 secondi, piazzandosi al primo posto e conquistando il record della gara.

L’evento si è tenuto tra le montagne a est di San Diego, a pochi km dal confine con il Messico.

Alla partenza ben 200 atleti pronti a percorrere 80km con un dislivello positivo e negativo di 2.000 mt sul livello del mare.

La gara parte subito ad un ritmo piuttosto alto con Eric Clifton, un veterano delle Ultratrail, che si mette in testa spingendo il passo; alla prima salita Michele prende un ritmo impressionante passando in testa alla gara e chiudendo il giro di boa dei 40 km in 3 ore e 10minuti.

Il percorso è stato abbastanza scorrevole, ci racconta il nostro Michele, escluso un paio di salite e discese piuttosto ripide all’interno di canyon che hanno inevitabilmente rallentato l’andatura.

“Sono riuscito a gestire la prima metà di gara in maniera egregia, con buone sensazioni e senza sentire troppo la fatica… Questo mi ha fatto sperare nella possibilità di chiudere la gara in 6 ore e 30minuti”.

Ma nelle Ultra è veramente molto difficile fare previsioni, prosegue Graglia, dopo circa 50 km il sole era alto nel cielo e le temperature sono salite in maniera importante.

“Da parte mia una assunzione errata di sali ed ho cominciato ad avere forti problemi di stomaco che mi hanno accompagnato per 15km circa. Dopodiché sono riuscito a riprendere il mio ritmo chiudendo la gara non proprio come mi ero immaginato ma stabilendo comunque il record della gara”.

Questa competizione che l’atleta del Team Altra Michele Graglia chiude con grande soddisfazione è comunque un tassello di un progetto ben più ambizioso che il nostro ragazzo ha in serbo per questa stagione, infatti a inizio Febbraio lo attende lo – YUKON ARCTIC ULTRA - una delle competizioni più dure al mondo, dove vengono percorsi 160 km nel nord del Canada, in ambiente Artico e con temperature che scendono fino a toccare i 40 gradi sotto lo zero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.