Quantcast

Si è costituito il protagonista della coltellata inferta al bar tabacchi di via Argine Destro

C'è l'accusa di tentato omicidio per Giuseppe Gallo

Imperia. Si è consegnato spontaneamente in Questura, accompagnato dal suo avvocato, consegnando il coltello con il quale aveva ferito il rivale e in seguito è stato tradotto presso le carceri di Imperia. C’è l’accusa di tentato omicidio per Giuseppe Gallo, 50 anni e residente nel capoluogo che lo scorso sabato avrebbe colpito con un fendente un conoscente fuori dal bar tabacchi di via Argine Destro.

Gallo si è avvalso della facoltà di non rispondere e rimane rinchiuso in carcere: ignoti al momenti i particolari della vicenda che hanno portato l’amico ad essere ricoverato in ospedale per una coltellata alla pancia. E’ stata molto importante l’attività della Squadra Mobile di Imperia che ha permesso di fare una prima luce su questo tentato omicidio, per il quale si rischiano fino a 12 anni di galera.