Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Giornata della Memoria”, anche Ventimiglia non dimentica foto

In realtà, però, gli ebrei furono lasciati soli e il silenzio di Dio sconvolse gli adulti e impaurì i bambini: nel momento della morte, furono soli

Ventimiglia. Inizia con la lettura di un articolo di Enzo Bianchi l’incontro alla biblioteca Aprosiana per la Giornata della Memoria: “Il senso della Giornata della Memoria è che ogni anno va rinnovata perché non bisogna dimenticare”.

Tra il numeroso pubblico presente in sala, anche il Sindaco Enrico Ioculano e il vice Sindaco Silvia Sciandra.

A presentare l’associazione culturale Italia-Israele, nata il 6 dicembre del 2014, è stata la presidente Maria Teresa Anfossi, appassionata della storia ebraica e studiosa di ebraismo.

“È un modo per essere più amici, per conoscerci meglio”, ha dichiarato l’Anfossi, parlando dell’associazione che si è posta il compito di far conoscere la cultura israeliana.

“Ringraziamo il Sindaco Ioculano e la sua amministrazione che ci hanno dato la possibilità di portare avanti questo evento”, ha dichiarato il presidente.

Due i presentatori d’eccezione dell’evento: Luisella Berrino e Maurizio Di Maggio, voci inconfondibili nel mondo radiofonico.

L’incontro è poi entrato nel vivo con l’ascolto della canzone ebraica “Gam Gam”: “Anche se andassi / nella valle oscura / non temerei nessun male,/ perché Tu sei sempre con me; / Perché Tu / sei il mio bastone, il mio supporto, / Con Te io mi sento tranquillo”, recita il testo.

In realtà, però, gli ebrei furono lasciati soli e il silenzio di Dio sconvolse gli adulti e impaurì i bambini: nel momento della morte, furono soli.

L’incontro è continuato con le musiche suonate dal violinista Marco Kurtinovich e con le parole di Katy Russo, erede di una sopravvissuta, che ha raccontato Auschwitz.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.