Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giribaldi (FdI-AN) sulla tutela della produzione dell’olio italiano

Imperia. “Come segretario – afferma Fulvio Giribaldi di Fratelli d’Italia di Imperia – e ancor piu’ come rappresentante delle politiche agricole di FDI per la provincia di Imperia devo sottolineare ancora una volta la totale mancanza di tutela da parte dei nostri rappresentanti politici in Italia e in Europa!!!

Con Rammarico assistiamo da molto tempo alla svendita di tutte le nostre eccellenze produttive del settore agricolo , rimaste uno dei pochi settori economici che ancora resistono alla crisi che ci attanaglia oramai da molti anni.

Trovo incredibile , come i nostri politici possano non accorgersi della grave situazione economica che sta affrontando l’italia intera al punto tale da non difendere minimamente le nostre produzioni agroalimentari.

La Vicepresidente Federica Mogherini ha addirittura dichiarato:

“Circostanze eccezionali richiedono misure eccezionali. La proposta di ieri è un segnale forte della solidarietà dell’UE con la Tunisia, e fa seguito all’impegno che ho assunto lo scorso luglio nei confronti del primo ministro Essid e del ministro degli Affari esteri Baccouche. In questo periodo difficile la Tunisia può contare sul sostegno dell’UE.”

Eccoli i nostri rappresentanti del PD in Comunità Europea, ecco il loro spirito di difendere il nostro territorio e le eccellenze italiane.

Prendiamo atto della volonta’ di  svendere L’olio extravergine italiano  per dare respiro ad un prodotto qualsiasi made in Tunisia, contemporaneamente assistiamo esterefatti a trasmissione televisive dove ci illustrano come un buon olio debba essere venduto ad un prezzo medio alto mentre ci riempiono gli scaffali di olio da “PREZZO”…

La Commissione europea propone di mettere , fino alla fine del 2017,  senza dazio 35 000 tonnellate all’anno per le esportazioni tunisine di olio d’oliva nell’UE, in aggiunta alle attuali 56 700 tonnellate previste dagli accordi precedenti.

Avevamo un sogno …dopo l’EXPO..  ci era stato raccontato che l’economia italiana si sarebbe  risollevata  anche grazie alla nostra fiorente agricoltura e ci era parso di sentire RENZI che diceva di avere intenzione di aiutare le aziende agricole per il loro sviluppo e per la valorizzazione del nostro territorio. Bene questo è il primo passo.

Grazie per averci pensato , purtroppo ancora una volta però  solo pensato,  le azioni dicono e dimostrano  di quanto siano asserviti, e impreparati i nostri rappresentanti “politici” incapaci di difendere le nostre produzioni agroalimentari..a discapito dell’economia dell’intero Paese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.