Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera, il Documento Unico di Programmazione scontenta l’Opposizione

Mara Lorenzi: "Non programma proprio nulla"

Bordighera. Il Documento Unico di Programmazione (D.U.P.)? “Non programma”.

Presentato oggi in Commissione Consigliare, il DUP non ha riscosso successo tra i consigliere di opposizione seduti al tavolo per confrontarsi con la maggioranza.
Il documento, nato dalla contabilità armonizzata prevista per gli enti comunali, presenta quelli che sono gli obiettivi strategici della Giunta Pallanca per il triennio 2016-2018. “In pratica”, ha spiegato l’Assessore al Bilancio Silvano Maccario, “Raggruppa tutta la strategia dell’Ente, oltre ad essere un documento completo che fotografa la situazione di Bordighera”.

A fare le prime osservazioni sul DUP è stata la Consigliera Mara Lorenzi: “Ho cercato diversi paragoni in internet”, ha dichiarato la Lorenzi, “Sfogliando documenti analoghi in comuni della Lombardia e dell’Emilia Romagna e ho potuto constatare che, in altre regioni, viene utilizzato davvero come uno strumento di programmazione. Qui, invece, vedo solo una lista di impegni presi in campagna elettorale con qualcosa di “già fatto” e altro ancora da fare”.

Poche le voci relative al centro storico: “Per la riqualificazione del tessuto urbano di Bordighera Alta”, continua Mara Lorenzi, “Leggo solo di mercati e mercatini…”.

Scontento del risultato anche il Consigliere David Marani: “La programmazione triennale non si fa con una serie di diciture “in fase di studio”, “ricerca fondi” e altre ancora. La questione deve essere più documentata perché in questo modo, secondo me, non è utile a nessuno: né a voi né a noi”.
“La programmazione è scarna”, ha dichiarato sempre Marani, “Mi riservo però di fare ulteriori commenti in consiglio comunale”.

Massimo Fonti, Consigliere di opposizione per Forza Italia, ha invece puntato il dito sulla spesa (quantificata in 1 milione di euro) per riqualificare il centro città: “Ma non ci sono situazioni più urgenti? Corso Italia è così tanto brutta da dover essere rifatta?”.
Sempre Fonti ha chiesto delucidazioni in merito alla rotonda di Sant’Ampelio, per la quale, nel DUP si parla di riqualificazione: “Ma allora, è una riqualificazione o una demolizione con successiva ricostruzione?”.

100mila euro sono stati stanziati per creare un’area giochi al Sasso. Maccario: “E’ l’unica zona di Bordighera a non averli”. A Borghetto San Nicolò, infatti, i giochi per bambini verranno installati a stretto giro.

Perplessità, poi, per lo stanziamento di 4 milioni di euro per realizzare una biblioteca in via Napoli, ma si tratterebbe di un refuso: la voce dovrà, dunque, essere cassata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.