Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Misterioso ritrovamento in mare: continuano le indagini, atteso l’intervento dei sommozzatori fotogallery video

Ieri, verso le 10.30, un apneista lo ha individuato, a circa tre metri di profondità. Chi lo ha ritrovato sostiene che potrebbe trattarsi di un ordigno bellico della II Guerra Mondiale

Sanremo. Non è ancora chiara la natura dell’oggetto rinvenuto sul fondale marino di fronte ai bagni “Ippocampo”. Intanto continuano le verifiche da parte della Guardia Costiera sui filmati e le foto del reperto. Lo specchio acqueo dove ancora giace è stato interdetto dalla Capitaneria di Porto.

La Prefettura di Imperia si sta anche occupando di inviare sommozzatori (o della Marina Militare o dei Vigili del Fuoco) per appurare sul posto che cosa sia realmente quell’oggetto lungo 60 centimetri dalle sembianze di un proiettile. Il team di esperti dovrebbe arrivare in città entro lunedì prossimo.

Ieri, verso le 10.30, un apneista – Alessandro Menozzi – lo ha individuato, a circa tre metri di profondità. Chi lo ha ritrovato sostiene che potrebbe trattarsi di un ordigno bellico della II Guerra Mondiale: un proiettile di artiglieria navale.

Sul posto il pescatore ha poi chiamato un suo amico che stava lavorando li vicino, Max Pace. Insieme, in immersione, hanno assicurato l’oggetto ad un gavitello per segnalarne la posizione e poi hanno allertato la Capitaneria di Porto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.