Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Con Giuseppe Conte, giovedì il Tea diventa Aperitivo

Primo appuntamento del 2016 a San Bartolomeo al Mare con la rassegna destinata a promuovere gli autori locali

Più informazioni su

San Bartolomeo al Mare. L’incontro di giovedì con Giuseppe Conte (Biblioteca “Alfea Possavino in Delucis”, San Bartolomeo al Mare, ore 18:00) aprirà l’edizione 2016, l’ottava, dell’ormai collaudatissimo “Il Tea con l’Autore, scrittori della nostra terra“, la rassegna promossa da Maria Giacinta Neglia, vice Sindaco e Assessore alla Cultura della cittadina del Golfo Dianese, con la collaborazione del Centro sociale Incontro, della libreria “Libri al Mare/Assolibri” di Imperia e della giornalista e scrittrice Viviana Emilia Spada. Il poeta e scrittore sanremese, per il quale è prevista una forte affluenza di pubblico, tanto è vero che l’incontro si svolgerà nella Sala Conferenze del Centro sociale Incontro (stesso edificio della Biblioteca “Alfea Possavino in Delucis”, ma al piano terra), presenterà l’Oscar che raccoglie le sue poesie (Poesie 1983-2015, Oscar Mondadori). Considerata l’ora tarda rispetto alle consuete 16:30, si tratterà di un aperitivo con l’Autore, anziché di un Tea.

Giuseppe Conte
Nato nel 1945 a Imperia, Giuseppe Conte si è laureato nel 1968 all’Università Statale di Milano. A Milano per Feltrinelli pubblica nel 1972 il saggio La metafora barocca. Ancora a Milano pubblica la sua prima breve raccolta di poesie L’ultimo aprile bianco (Società di poesia, 1979) seguito dalla più ampia raccolta L’Oceano e il Ragazzo (Rizzoli, 1983). Insegnante di lettere in una scuola superiore di Sanremo, Conte si è dedicato sia alla traduzione (da Whitman, Blake, Shelley e Lawrence) sia alla narrativa, nella quale, dopo l’esordio con Primavera incendiata (Feltrinelli, 1980), pubblica Equinozio d’autunno (Rizzoli). Nel 1988 presso la Biblioteca Universale Rizzoli pubblica la raccolta di poesia Le stagioni. Negli anni Novanta, dopo aver abbandonato l’insegnamento, intensifica l’attività in prosa con i romanzi: I giorni della nuvola (Rizzoli, 1990), Fedeli d’amore (ivi, 1993), L’impero e l’incanto (ivi, 1995) Il ragazzo che parla al sole (Longanesi, 1997) e Il terzo ufficiale (ivi, 2002); con i saggi: Il mito giardino (Tema celeste, 1990), Terre del mito (Mondadori, 1991) e Manuale di poesia (Guanda, 1995) contenente riflessioni sul comporre in versi; con le antologie poetiche: La lirica d’Occidente. Dagli inni omerici al Novecento (1990), La poesia del mondo. Lirica d’Occidente e d’Oriente (ivi, 2003). Ha pubblicato le raccolte poetiche: Dialogo del poeta e del messaggero (1992 e Canti d’Oriente e d’Occidente (1997) entrambe edite da Mondadori, seguite da Nuovi canti (San Marco dei Giustiniani, 2001). Nel 2015 esce il volume Poesie 1983-2015 negli Oscar Mondadori.

“Poesie 1983-2015″ – Oscar Mondadori
“Gli inediti che completano questo volume confermano l’inesausta energia lirica e metaforica di Giuseppe Conte e ne proseguono l”incessabile’ inerrogazione, cominciata negli anni Settanta, sul valore di mito, natura e destino nella realtà contemporanea. Erede della tradizione del primo Montale e di Sbarbaro, attenta ai modelli di Goethe, Whitman, Lawrence e Borges, la scrittura poetica di Conte si è consolidata nel tempo seguendo i sentieri paralleli della prosa, come dimostrano l’insieme dell’opera romanzesca e gli scritti di viaggio raccolti in ‘Terre del mito’ (1991). Con ‘L’Oceano e il Ragazzo’ (1983) – salutato da Calvino e Citati come un libro di svolta nella poesia italiana – e ‘Le stagioni’ (1988), fino alle ultime ‘Ferite e rifioriture’ (Premio Viareggio 2006), si profila dunque una soggettività forte, estranea a qualunque minimalismo o sperimentalismo, capace di mediare fra la passione della forma e la profonda conoscenza e frequentazione di culture e mitologie lontane, orientali e occidentali, e di coniugare una vena erotica con una vena metafisica e con la passione civile. Nel 1994, con l’invasione simbolica di Santa Croce e la fondazione del ‘mitomodernismo'; Conte ha segnato un momento di riflessione importante nel panorama culturale italiano ed europeo, coinvolgendo intorno alle sue tesi sul primato etico e spirituale della poesia artisti, pensatori e poeti italiani e stranieri di diverse generazioni”. (Introduzione di Giorgio Ficara).

Approfondimenti:

https://www.facebook.com/ILMALEVENIVADALMARE.CONTE/?fref=ts

http://ilgiornaleoff.ilgiornale.it/2015/10/31/giuseppe-conte-un-oscar-per-un-grande-poeta/
http://www.nuoviargomenti.net/poesie/giuseppe-conte-poesie/
http://www.parcopoesia.it/abbiamo-bisogno-di-questa-poesia

La rassegna destinata a promuovere gli autori locali, organizzata dal vice Sindaco e Assessore alla Cultura del Comune di San Bartolomeo al Mare, Maria Giacinta Neglia, con la collaborazione del Centro sociale Incontro, della libreria “Libri al Mare/Assolibri” di Imperia e della giornalista e scrittrice Viviana Emilia Spada, propone anche quest’anno un calendario molto articolato, che condurrà gli appassionati da gennaio a fine aprile, con autori noti e libri che hanno già riscosso notevoli successi.

Oltre a Giuseppe Conte, diventato ormai ospite fisso (l’anno scorso accompagnò la moglie Maria Rosa Teodori per la presentazione di “La cucina dell’anima. 99 ricette sapienziali”, Edizione Ponte alle Grazie) che presenterà “Poesie 1983-2015″ (Oscar Mondadori), il “Tea” prevede la presenza di Marco Fantasia (“Una storia sorridente”, Internos), di Claudio Ceotto (“Il caramellista di Bariloche”, Coedit), di Amedeo Casella (“Le trecce di Tosca”, Edizioni Antea), di Riccardo Mantelli (“Le case del destino”, Edizioni Odoya), di Bruno Vallepiano, Franca Acquarone, Giorgio Ferraris e Ugo Moriano (“I racconti del treno”, Edizioni Araba Fenice), di Roberto Negro (“Il mistero del cadavere senza nome”, F.lli Frilli), di Daniele La Corte (“La casa di Geppe”, Privitera Editore).

Anche quest’anno presentiamo un parterre di Autori molto valido ed eterogeneo – spiega Maria Giacinta Neglia – che abbiamo scelto dopo lunghe riflessioni tra le moltissime candidature giunte e le varie importanti proposte fatte dai vari collaboratori. Siamo certi che anche in questa ottava edizione ci saranno spunti indimenticabili per avvicinare alla cultura un pubblico sempre più vasto“.

PROGRAMMA

Giovedì 21 gennaio (ore 18:00) Aperitivo con l’autore
Giuseppe Conte “Poesie 1983-2015″ – Oscar Mondadori

Giovedì 28 gennaio (ore 16:30) Tea con l’autore
Marco Fantasia “Una storia sorridente” – Internos

Giovedì 11 febbraio (ore 16:30) Tea con l’autore
Claudio Ceotto “Il caramellista di Bariloche” – Coedit

Giovedì 25 febbraio (ore 16:30) Tea con l’autore
Amedeo Casella “Le trecce di Tosca” – Edizioni Antea

Giovedì 10 marzo (ore 16:30) Tea con l’autore
Riccardo Mandelli  “Le case del destino” – Edizioni Odoya

Giovedì 31 marzo (ore 18:00) Aperitivo con l’autore
Autori vari “I racconti del treno” – Edizioni Araba Fenice
Bruno Vallepiano, Franca Acquarone, Giorgio Ferraris e Ugo Moriano

Giovedì 14 aprile (ore 16:30) Tea con l’autore
Roberto Negro  “Il mistero del cadavere senza nome” – F.lli Frilli

Giovedì 21 aprile (ore 16:30) Tea con l’autore
Daniele La Corte “La casa di Geppe” – Privitera Editore

Gli incontri, che si svolgeranno presso la Biblioteca “Alfea Possavino in Delucis”, saranno presentati da Viviana Spada, giornalista e scrittrice.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.