Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Feto morto al 10° mese di gravidanza, le precisazioni della ASL 1 Imperiese

"L’Assessore alla Sanità della Regione Liguria ha chiesto alla Direzione Sanitaria una urgente e dettagliata relazione su quanto accaduto"

Sanremo. Con riferimento al caso di “morte endouterina” presso il reparto di Ostetricia dell’Ospedale, la Direzione Sanitaria dell’ASL 1 Imperiese comunica quanto appreso dal Direttore della Struttura di Ostetricia: “Il giorno 3/1/2016 intorno alle ore 19 si è presentata al P.S di Sanremo una donna in gravidanza segnalando che non avvertiva più i movimenti fetali.

A seguito degli accertamenti prontamente eseguiti i medici hanno riscontrato la morte in utero del feto.

Subito dopo è iniziata la procedura di induzione del travaglio e una volta avvenuta l’espulsione, il feto verrà inviato presso l’anatomia patologica dell’ospedale Gaslini (Centro di riferimento regionale per la valutazione dei casi di morte endouterina) per effettuare il riscontro autoptico al fine di accertare le cause del decesso.

Si precisa che la gravidanza aveva avuto un decorso fisiologico ed erano stati effettuati i controlli biofisici previsti, senza aver riscontrato particolari problemi.

Le ultime visite di controllo e verifica del battito erano state eseguite il giorno 30/12/2015 e la mattina del 2/1/2016. Poiché le condizioni della donna e del feto erano regolari era stato programmato un ulteriore controllo per il giorno 4/1 mentre il parto era stato programmato per il giorno 7/1 termine della 41 settimana e 3 giorni come da protocollo interno e linee guida .
L’Assessore alla Sanità della Regione Liguria (Sonia Viale ndr) ha chiesto alla Direzione Sanitaria una urgente e dettagliata relazione su quanto accaduto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.