Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Si è conclusa la 26° edizione dell’Imperia Winter Regatta

Oggi sole e poco vento, ma la 26ma edizione di Imperia Winter Regatta conferma il suo successo internazionale con un record di partecipazione e un premio speciale all’Azerbaijan

Imperia. Si chiude con una giornata di sole e un debole vento da Levante a non più di 6-8 nodi la ventiseiesima edizione di Imperia Winter Regatta, l’appuntamento velico invernale per le classi 470 e 420 che quest’anno ha portato nel capoluogo di Ponente più di 200 equipaggi. Un’edizione da numeri record che, nonostante il meteo incerto con due giornate di pioggia leggera, ha potuto ugualmente contare su venti favorevoli alle prove previste. 10 in tutto, a conclusione della 4 giorni, le uscite in mare per i 470, che oggi hanno effettuato ancora due prove. Solo una prova, invece, per le due classi 420, che ad oggi hanno accumulato un totale di 7 prove per i 420 Ladies e di 6 per i 420 Open.

Vittoria tutta italiana per i 420 ladies con l’equipaggio composto da Carlotta Omari e Matilda Distefano di C.N. Triestino in prima posizione, seguite da Veronica Ferraro e Giulia Ierardi di Yacht Club Sanremo e Demi Rio e Maria Coluzzi di Fraglia Vela Malcesine. Nei 420 open vittoria italiana di Giovanni Pizzatti e Anna Poli da Desenzano, seguiti dai francesi Jim Vincent e Victor Mas di Antibes e dagli spagnoli di Valencia Carlos e Ignacio Balaguer.

Nei 470 trofeo alle spagnole Angela Pumariega e Patricia Cantero, seguite dalle tedesche Annika Bochmann e Marlene Steingerr con terze le italiane Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini. Per i 470 maschile, sul podio Helsinki con i finlandesi Jonas e Niklas Lindgren, secondo posto agli italiani di Ostia Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò, al tezo posto Matteo Capurro e Matteo Puppo di Yacht Club italiano.

Classifiche complete e in costante aggiornamento sul sito di Imperia Winter Regatta, al seguente link: http://ycim.it/2015/12/

Nel pomeriggio, rientrati a terra gli equipaggi, si è svolta una cerimonia di premiazione sportiva che, oltre agli atleti, ha visto protagonista speciale l’equipaggio dell’Azerbaijan, a Imperia per la sua prima regata internazionale dopo aver appena fondato un club nautico.

Bilancio  positivo per quanto riguarda l’organizzazione “a parte una prima giornata un po’ difficile in cui abbiamo dovuto gestire urgenze causate dal grandissimo numero di iscrizioni – racconta il presidente di Yacht Club Biagio Parlatore – il clima a terra, tra gli atleti, è stato molto piacevole. Vorrei complimentarmi con le squadre della Francia, della Spagna, della Svizzera e del Portogallo che hanno sempre dimostrato un comportamento esemplare”.

I ringraziamenti del presidente Biagio Parlatore vanno poi al nucleo emergenza della Protezione Civile Ss. Trinità e alla Capitaneria di porto: “oltre a garantire la sicurezza in mare, la capitaneria ci ha messo a disposizione strutture senza le quali la manifestazione non si sarebbe potuta svolgere, essendo lo Yacht Club e l’area della Marina di Porto privi di zone idonee per l’allestimento di spogliatoi e servizi. Un ulteriore ringraziamento va rivolto ai commercianti: Yacht Style, Greenwich Cafe, Spiaggia d’oro, Bar Corsaro, Bagni Oneglio, Hotel Croce di Malta, che hanno messo a disposizione degli atleti i servizi, docce incluse”. Un notevole aiuto alla parte organizzativa è stato inoltre garantito dai ragazzi della sezione Collaboratori del Mare dell’IPSIA “G. Marconi” e dalla loro insegnante Cristina Chiappori: “senza la loro presenza per il mantenimento dell’ordine e della pulizia del villaggio alla Marina di Porto Maurizio, Imperia Winter Regatta non sarebbe stata possibile”.

Un appello urgente è rivolto da Parlatore all’amministrazione: “per evitare di spostare le regate altrove, bisognerebbe intervenire il prima possibile per risolvere il problema della mancanza di strutture adeguate a una manifestazione della portata di Imperia Winter Regatta. Quella di quest’anno è stata un’edizione record: 5 anni fa la manifestazione era ridotta a 30-40 barche e stava per essere cancellata dal calendario, il successo di oggi ci rende ottimisti, ma se nel 2016 dovessero arrivare a Imperia più delle 200 imbarcazioni che abbiamo gestito – al limite delle possibilità – quest’anno, rischieremmo di mettere a repentaglio la sicurezza della manifestazione per l’inadeguatezza di Borgo Marina di fronte a una presenza così numerosa”. Altra necessità è quella che riguarda la scuola vela: “non è possibile arrivare di nuovo in primavera senza che lo Yacht Club abbia un’area dove poter effettuare la scuola vela estiva, con 400 bambini, senza incorrere in sanzioni amministrative e penali. Oltre parole e promesse, è tempo di fatti: noi abbiamo dimostrato di poter vincere e ottenere notevoli risultati, è ora che agisca anche chi è chiamato a risolvere i problemi della città”.

Il successo internazionale della manifestazione apre interessanti e positive prospettive per il futuro della vela a Imperia: “in questi ultimi anni abbiamo lavorato bene in sinergia con le altre associazioni e società – ha aggiunto Parlatore –  inoltre Yacht Club nelle recenti stagioni estive ha organizzato diversi gemellaggi con i club nautici di Spagna, Francia, Svizzera, Germania e Austria, permettendo allenamenti congiunti in diversi periodi dell’anno e sottolineando così la possibilità di svolgere attività sportive importanti a Imperia, città ideale per le sue condizioni meteomarine. In vista dei prossimi allenamenti propedeutici ai mondiali di Aregai in luglio, Yacht Club ha già una fitta agenda di allenamenti congiunti che si terranno a Borgo Marina, con positive ricadute economiche per la città. Come presidente di Yacht Club Imperia vorrei a questo proposito sottolineare che grazie a Imperia Winter Regatta negli ultimi sei giorni si è registrato il pieno negli alberghi di Imperia, e tutti i locali in zona Marina e non solo hanno lavorato come nei migliori weekend estivi, da anni non si riscontrava un ponte dell’8 dicembre con una tale presenza di stranieri e turisti sportivi. Abbiamo ricevuto molti apprezzamenti in tal senso dai commercianti, che ci invitano a proseguire la nostra attività cercando di replicare il successo di Imperia Winter Regatta anche in altri periodi dell’anno”.

Dopo i record della Winter Regatta, Yacht Club guarda ora al prossimo appuntamento in agenda, fissato per fine febbraio con la combinata vela-sci.

IWR è organizzata dalla Yacht Club Imperia con la collaborazione di GoImperia, ed è possibile grazie al sostegno della Regione Liguria e alla collaborazione del Comune di Imperia -Assessorato alla Cultura e Manifestazioni,  Assessorato allo sport, della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Imperia.

Main sponsor dell’evento sono MYMOBI e MYTV. Inoltre supportano l’organizzazione: Agnesi, Fratelli Carli, Linea Mediterranea, Uno Communications, Supermercati Simply-SMA, Latte Alberti.

Un’importante collaborazione tecnica sarà garantita dal Nucleo emergenza della Protezione Civile Imperia, e da alcune scuole della città: Istituto Tecnico Nautico “Andrea Doria”, Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali e Turistici “Ulisse Calvi”, Sezione Collaboratori del Mare dell’IPSIA “G. Marconi”.

Il Circolo Velico Imperiese nasce nel 1946 e da allora opera fattivamente nel settore velico. Nel 2006 cambia denominazione in Yacht Club Imperia, ponendosi tra i club più attivi in Italia, con una invidiata scuola vela tra le più frequentate nel territorio nazionale, un palmares di risultati degli associati di altissimo prestigio, una serie di eventi di livello nazionale ed internazionale e numerose iniziative sportivo-sociali di notevole interesse come la scuola vela per portatori di handicap ed il progetto Homerus per la scuola vela per non vedenti.

www.ycim.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.