Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il comune di Triora all’Assemblea Nazionale dei Comuni Bardiera Arnacione del Touring Club Italiano foto

Dall’incontro sono emersi dati significativi relativi allo stato di salute dell’andamento turistico dei borghi certificati Bandiera Arancione.

Triora. A Barberino Val d’Elsa (Fi), comune che si fregia del marchio turistico ambientale Bandiera Arancione, si è tenuta sabato scorso 28 novembre 2015 l’Assemblea Nazionale dei Comuni Bardiera Arnacione del Touring Club Italiano.

Tra i circa quaranta comuni presenti c’era anche il Comune di Triora rappresentato dal consigliere comunale delegato Cristian Alberti oltre ai comuni di Dolceacqua e Perinaldo.

L’incontro oltre all’approvazione del bilancio si è posto l’obiettivo di potenziare e accrescere le azioni e gli obiettivi di valorizzazione in accordo con i comuni che ne fanno parte.

Al summit dei consigli direttivi e delle assemblee, che per l’intera giornata si sono tenuti tra la sala consiliare del Palazzo comunale e l’Osservatorio polifunzionale del Chianti, i quaranta comuni partecipanti si sono confrontati sulla concertazione delle nuove linee strategiche che puntano allo sviluppo e alla promozione turistica delle potenzialità del patrimonio dell’entroterra.

E’ stata anche l’occasione per fare il punto della situazione su importanti progetti turistici quali ad esempio il progetto Gusta l’Arancione e Gusta il Blu (progetto di promozione e valorizzazione turistica dei comuni Bandiera Arancione e Bandiera Blu) che sta riscuotendo grande successo nelle Marche e che a breve termine dovrebbe partire in Regione Liguria.

Al tavolo di confronto, presieduto dal sindaco di Barberino Val d’Elsa Giacomo Trentanovi, erano presenti il Presidente nazionale dei Comuni facenti parte dell’Associazione Bandiere Arancioni nonché Sindaco di Dolceacqua Fulvio Gazzola, l’Assessore Regionale al Turismo della Regione Toscana Stefano Ciuoffo ed Isabella Andrighetti, rappresentante del Touring Club Italiano oltre a Giuliano Ciabocco, Vicepresidente nazionale dell’associazione.

Dall’incontro sono emersi dati significativi relativi allo stato di salute dell’andamento turistico dei borghi certificati Bandiera Arancione.

La necessità maggiore che è emersa è quella che i piccoli grandi tesori del patrimonio culturale che si fregiano del marchio di qualità rilasciato dal Touring Club Italiano hanno bisogno di fare rete, condividere risorse e idee, superare i confini territoriali e le logiche campanilistiche, per valorizzare al meglio il network.

I partecipanti hanno poi potuto visitare il territorio con un tour speciale che ha permesso loro di conoscere alcune delle risorse culturali più prestigiose di Barberino come la Cappella di San Michele Arcangelo a Semifonte, il borgo di Petrognano, Sant’Appiano, il centro storico del borgo barberinese e l’Osservatorio polifunzionale del Chianti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.