Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il 2 gennaio a Dolceacqua la presentazione del “Musicastorie”

Più informazioni su

Dolceacqua. Il 2 gennaio 2016 alle ore 15:30 presso la Sala Polivalente (ingresso dal Piazzale San Filippo ) si terrà la presentazione del “MUSICASTORIE” un NON libro da ascoltare e per creare.  La presentazione – laboratorio è aperta ai bambini di tutte le età.

Il libro è stato pensato per dare l’opportunità a chiunque di manifestare la propria creatività e, così facendo, di giocare con il proprio mondo interno proiettandolo  e rendendolo comunicabile attraverso i mezzi che la realtà ci offre.

Si tratta di un progetto editoriale che contiene poche parole, molti disegni e 6 musiche da ascoltare. Al suo interno si trovano una pagina con i codici QR delle musiche da ascoltare in questo percorso, e diverse schede costituite da disegni e da alcune domande che sono da stimolo all’immaginazione costruendo volta per volta una parte della storia.

La modalità di fruizione del progetto verranno comunque esposte durante il laboratorio con i bambini e la presentazione del libro.

Iniziativa a cura del Centro Culturale e Ricreativo di Dolceacqua, in collaborazione con il Comune.

Seguirà  alle ore 18:30 la premiazione del Concorso “ Minipresepi  2015”.

 

CHI SONO LE AUTRICI DEL” MUSICASTORIE”

 Diandra e Claudia si conoscono grazie alla musicoterapia: questa, insieme alla musica, è la loro specialità. Il loro duo si costituisce due anni fa intorno alla musica celtica arrangiata da loro stesse: conducono così un percorso personale e musicale alla scoperta di sonorità e possibilità esecutive che offrono un carattere originale alle loro produzioni.

Diandra inizia gli studi musicali presso la banda musicale “Città di Ventimiglia” per poi laurearsi presso la Scuola di Alta formazione Artistica Conservatorio Statale  G.F. Ghedini  di Cuneo nella classe di flauto traverso sotto la guida della Prof.ssa Isabella Massara. Dal 2000 collabora come primo flauto solista, e collaboratrice per la classe di flauto traverso presso la Banda Musicale  “Città di Ventimiglia”, della quale, dal 2012 è Maestro direttore, insegnante della classe di flauto traverso, della classe di teoria e solfeggio e responsabile della scuola allievi. Dal 2006 collabora con la banda musicale Borghetto S.Nicolò “Città di Bordighera” nella gestione della scuola e per l’insegnamento delle classi di flauto traverso e teoria e solfeggio. È operatrice del Metodo Bioarmon di Bruno Oddenino. Nel 2010 inizia la formazione in musicoterapia seguendo il Biennio di specializzazione presso la Scuola di Alta Formazione Artistica Conservatorio G. F.  Ghedini di Cuneo, svolgendo il tirocinio obbligatorio in diversi ambiti e contesti ed integrando il percorso di studi con numerosi corsi di approfondimento e specializzazione nell’ambito musicoterapico e dell’espressione corporea. Ha realizzato progetti musicali con diversi Comuni (Ventimiglia, Bordighera, Cuneo), associazioni privati e scuole statali. Suona in diverse formazioni: classica, da camera, leggera, rock.

Claudia, interessata fin da piccola alla musica e alla danza prosegue con studi di pianoforte e arpa presso il Conservatorio di Torino; laureata in Psicologia nel 2000 presso l’Università degli Studi di Torino consegue l’abilitazione alla professione presso lo stesso ateneo. Prosegue la sua formazione approfondendo la specializzazione non solo nell’ambito clinico, con un corso in consultazione clinica presso l’E.I.S.T. di Milano nel 2003, ma anche scolastico, conseguendo un diploma in psicologia scolastica presso l’Istituto Carlo Amore di Roma nello stesso anno. Nel 2006 inizia la formazione in musicoterapia presso la scuola APIM di Genova sotto la direzione del dott. Manarolo, svolgendo il tirocinio obbligatorio in diversi ambiti e contesti: prima infanzia, disturbi evolutivi, cure palliative. Attualmente  svolge attività privata con adulti e bambini e svolge attività di consulente presso strutture protette per la terza età nella zona di ponente

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.