Quantcast

Progetti importanti con l’incontro “Le cooperative di medici, uno strumento per innovare, fare rete e creare lavoro” fotogallery

Dott. Giuseppe Milanese: “Possiamo sfruttare lo strumento cooperativa per arrivare a erogare servizi fuori dall’ospedale dando maggiori e migliori risposte ai cittadini”

Sanremo. Questa mattina a palazzo Roverizio si è svolto l’incontro “Le cooperative di medici, uno strumento per innovare, fare rete e creare lavoro”.

All’evento, organizzato da FederazioneSanità, Confcooperative Imperia-Savona, Federazione Italiana Medici di Famiglia, con il contributo della Camera di Commercio di Imperia e il patrocinio del Comune di Sanremo, hanno partecipato vari rappresentanti di settori sanitari che si sono interrogati sul “nuovo modello Welfare” da perseguire.

Presenti i diversi rappresentati degli enti locali, dell’Asl e della Regione Liguria: Riccardo Viaggi (Presidente Confooperative Imperia-Savona), Angelo Granieri, (Presidente FIMMG Imperia) e Valerio Balzini (Segretario Generale Confoccoperative Liguria); nonché due relatori d’eccellenza: Giuseppe Milanese, presidente nazionale di FederazioneSanità, che ha trattato del ruolo della cooperazione sanitaria nello sviluppo dell’assistenza primaria; e Dino Trento, Presidente della Cooperativa Sanit@Futura del Fiuli Venezia Giulia.

Questa mattina si è svolto un incontro molto importante”, ha commentato Viaggi. “Un incontro che ha dato senso a quello che è il tema centrale della cooperativa, ovvero quello di essere presente sul territorio con idee, progetti e concretizzazioni che tengano conto di rispondere in maniera ottimale alla comunità rispetto i suoi bisogni e le tematiche prevalenti. Quali ad esempio il tema della sanità nell’ambito dell’assistenza primaria agli anziani, essendo questa una questione di primaria necessità per la Regione Liguria dato l’alto numero di persone con età superiore ai 65 anni.

Il Dott. Milanese ha aggiunto:

Oggi abbiamo discusso con dei colleghi cooperatori e medici della possibilità di usare lo strumento cooperativa come mezzo per arrivare a erogare servizi fuori dall’ospedale per dare maggiori e migliori risposte ai cittadini. Io penso che la medicina generale e in cooperativa abbia un ruolo fondamentale nell’assistenza primaria di questo Paese. Un Paese dove tutto ciò che non esiste come assistenza fuori dall’ospedale è stato sostituito da un esercito di badanti. Ma realizzare un sistema in cui nostri anziani e tutte le persone in fase di cronicità e fragilità possono trovare risposte è possibile, e noi questa mattina lo abbiamo raccontato.