Quantcast

Bordighera, gli obiettivi della Giunta Pallanca per il biennio 2016/2018

Il dettaglio dei progetti per la riqualificazione del tessuto urbano contenuti nel Documento Unico di Programmazione

Bordighera. Pubblicato il Documento Unico di Programmazione 2016/2018. Ecco gli obiettivi della Giunta Pallanca per la riqualificazione del tessuto urbano.

Molti gli interventi che riguarderanno il centro storico, tra i quali la collocazione delle opere di Marcello Cammi. “Vorremmo posizionarne alcune lungo il Beodo”, ha dichiarato il Sindaco Giacomo Pallanca, “Stiamo facendo alcune valutazioni per collocarle nel modo più adeguato”.

Sempre a Bordighera Alta, l’Amministrazione punta a recuperare la tradizionale Fiera delle Anime inserendo al suo interno la “giornata degli antichi mestieri” che hanno caratterizzato la storia della Città delle Palme. Allo studio, inoltre, la possibilità di spostare una parte della fiera nei carruggi.
“Stiamo studiando come realizzare una fiera eno-gastronomica in collaborazione con i nostri due comuni gemellati, Neckersulm e Villefranche“, ha spiegato Pallanca, “Un evento che coinvolgerà il centro storico dove i verranno esposti i prodotti tipici delle due città”.

Sempre in fase di studio, la programmazione e l’attuazione di un piano di recupero dei bastioni e delle antiche porte della città.

Altri progetti riguardano le frazioni di Sasso e Borghetto San Nicolò.
Nella prima, in particolare, si vorrebbero realizzare manifestazioni che consentano di recuperare il centro storico e di rivitalizzare il ricordo della “Magnifica comunità degli Otto Luoghi”, organizzando eventi in collaborazione con gli altri centri storici ed eventualmente, coinvolgendo i comuni limitrofi interessati.

“Il DUP è un’integrazione al piano triennale dei lavori”, ha precisato il Sindaco, “Ovvero uno strumento che entra nel dettaglio di ciò che l’amministrazione conta di realizzare. Ci sono progetti in itinere, altri, invece, che esprimono le nostre volontà. Non è detto, comunque, che si riuscirà a fare tutto, ma questi sono i nostri obiettivi”.

Interventi di riqualificazione del tessuto urbano interesseranno anche la frazione di Borghetto San Nicolò:
Rifacimento della pavimentazione dei carruggi, con canalizzazione delle acque e miglioramento dell’illuminazione pubblica.
– Creazione di un’uscita alternativa al parcheggio di via San Sebastiano con realizzazione di senso unico della stessa fino all’ingresso del parcheggio.
– Allargamento, sistemazione e messa in sicurezza della carreggiata dell’argine destro del rio Borghetto dalla zona “due strade” salendo verso monte, con creazione di marciapiedi.

Due i progetti in corso in località Arziglia: la demolizione dell’ex lavatoio per la realizzazione di una zona attrezzata con panchine finalizzata alla sosta delle persone anziane che si recano al cimitero e il recupero e la messa in sicurezza del “Camin du Pippu”.
Sempre in Arziglia, ma in fase di studio, la manutenzione e la sistemazione della strada di accesso al campo santo e la ricerca di una zona dove realizzare un parcheggio.

A Montenero, invece, sono in fase di studio la sistemazione e il miglioramento dell’illuminazione pubblica e la sistemazione delle strade con la messa in sicurezza delle protezioni a valle. Oltre all’incentivazione per realizzare sistemi solari/biomasse/eolici a basso impatto ambientale.