Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Via alla posa del nuovo sfioratore a mare per la tutela del litorale

Roberto Orengo: "Tre i fattori affrontati con l'intervento: la salvaguardia del territorio, delle persone e del turismo della nostra città".

In questi giorni ha preso il via un importantissimo lavoro pubblico che vedrà la creazione di un nuovo sfioratore a mare per la salvaguardia del litorale
” E’ questo – afferma Roberto Orengo assessore ai Lavori Pubblici – un intervento molto importante e delicato che ha avuto un iter amministrativo rilevante in quanto è il primo intervento in provincia di Imperia di questo genere. Tre sono i fattori di interesse che verranno affrontati  da questo intervento: la salvaguardia del territorio, delle persone e del turismo della nostra città. Sarà infatti uno sfioratore delle acque miste lungo 209 metri che dalla spiaggia delle barche in piazza Chierotti riuscirà, in caso di un evento di forte intensità, a far defluire la piena 50 metri oltre i moli. Ciò permetterà di non sfiorare con la fognatura direttamente sull’arenile, come accade oramai da decenni,  ed impedire il sovraccarico della rete di smaltimento bianche e nere del lungomare con il risultato di salvaguardare anche le attività presenti lungo il tragitto.” 
Il costo dei lavori dell’opera è di 450.000 euro ed è stato aggiudicato alla ditta Paolo Alloro di Chiavari che dovrà completare i lavori in 150 giorni. Il progetto dello sfioratore è un progetto pilota di salvaguardia del litorale che ha visto l’approvazione da parte dei tecnici della provincia insieme a quello della città di Imperia. 
Si è già provveduto ad adeguare l’area per l’intervento che vedrà inizialmente lo spostamento delle barche dal lato destro al lato sinistro delle spiagge comunali in quanto l’area di innesto dello sfioratore con la condotta principale è proprio nella parte sottostante la porzione di litorale occupata ad oggi dalle barche stesse.
“Questo intervento – prosegue Roberto Orengo – è finanziato per intero con fondi comunali e, nonostante le difficoltà di bilancio, è stato fortemente voluto dall’amministrazione in quanto ritenuto strategico. Avrà anche una forte rilevanza turistica in quanto si potrà sopportare, senza mettere a rischio la balneazione come accaduto più volte in passato e in ultimo lo scorso anno, un tipico temporale estivo normalmente breve ma molto intenso. Credo profondamente che Arma abbia la sua più grande ricchezza nella spiagge e questa opera potrà mettere al riparo il litorale ma anche le attività balneari che su di esse operano.” 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.