Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, la bocciofila si salverà: l’annuncio di Franco Paganelli fotogallery video

A dichiararlo è lo stesso Franco Paganelli nel corso della serata pro-bocciofila

Ventimiglia. Saltano fuori i documenti dell’82: gli ex proprietari dei terreni sono stati pagati rispettivamente 21 e 98 milioni per lasciare che venisse costruita la bocciofila di Roverino.
Questo significa che la bocciofila si salverà. Nessun abuso edilizio: spunta la prova che tutto è regolare.

C’erano proprio tutti, all’aperitivo in musica organizzato alla bocciofila di Roverino dal suo presidente, Franco Paganelli, e dai suoi collaboratori. C’era la Senatrice della Repubblica Donatella Albano. C’erano rappresentanti dell’Amministrazione: il Sindaco Enrico Ioculano, l’Assessore Pio Guido Felici, consiglieri di maggioranza e opposizione. C’erano appartenenti alle ex amministrazioni ventimigliesi. Ma soprattutto c’era il popolo: il popolo di Franco Paganelli.

E tutti insieme, in una popolosa e chiassosa serata all’insegna dell’allegria, hanno ascoltato le ultime novità riguardanti il destino della bocciofila di Roverino: “E’ tutto in regola, nessun abuso”, ha dichiarato, documenti alla mano, il Geometra Capaccioni. Grazie al lavoro degli uffici comunali, si è riusciti in fretta a risalire a documenti del 1982 che dimostrano non solo che i terreni su cui è nato il centro erano stati destinati, dal Comune, alla costruzione dello stesso, ma anche che i due privati, che vantavano la proprietà di quelle aree, sono stati pagati per l’esproprio delle terre. 21 milioni di vecchie lire al primo. 98 milioni al secondo. “E nel 1983 erano belle cifre, difficile dimenticarsi di aver preso questi soldi”, ha ironizzato il Geometra.

“Questa è stata una settimana tra le più belle della mia vita”, ha dichiarato, felicissimo, Franco Paganelli, ancora stupito per aver conquistato, in pochissime ore, 3mila fans sul social network facebook, “Ho dedicato 43 anni a questa bocciofila e per questo potete star sicuri che farò di tutto pur di farla andare avanti e lasciarla in dono alla città di Ventimiglia”.

“La cosa positiva di tutta questa vicenda”, ha scherzato il Sindaco Ioculano, “E’ che finalmente Paganelli ha scoperto facebook e ha promesso che si comprerà il telefonino”. “Gli uffici sono stati impeccabili”, ha continuato Ioculano, “Ora c’è l’impegno nostro a fare chiarezza completa su questa vicenda”.
“L’arroganza di qualcuno ha fatto scatenare tutta la solidarietà nei confronti di Franco Paganelli e della bocciofila”, ha concluso il Sindaco, “Se io ho un titolo da vantare lo posso fare in tanti modi. Ma con questa arroganza, questo modo di fare, questa voglia a tutti i costi di distruggere questa realtà, non si sa a che titolo, è quello che ha infastidito tutti”.

E’ quello che questa sera ha portato centinaia di persone a ritrovarsi tutte insieme alla bocciofila di Roverino per testimoniare, ancora una volta, che Ventimiglia #staconfrancopaganelli.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.