Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vallecrosia, si anima il Consiglio Comunale: Perri alla Maggioranza “Avete assunto una posizione ignobile” foto

La discussione si è accesa per la scelta di destinare 20mila euro derivanti dall'avanzo di amministrazione, per l'acquisto di un'autovettura e uno scooter

Vallecrosia. Dibattuta in Consiglio Comunale la pratica relativa alla variazione dell’assestamento generale di bilancio 2015.

L’opposizione non condivide le scelte apportate dall’Amministrazione Giordano: “Avete assunto una posizione ignobile nei confronti della cittadinanza”, tuona il Consigliere Perri.

La discussione si è accesa, in particolare, per la scelta di destinare 20mila euro derivanti dall’avanzo di amministrazione, per acquistare un’autovettura e uno scooter.
“L’auto servirà per i funzionari e per gli amministratori quando questi dovranno recarsi in Provincia e in Regione per adempiere alle loro funzioni istituzionali”, ha spiegato l’Assessore Vichi. Mentre lo scooter sarà utilizzato dal messo comunale.
E se nessuno ha avuto nulla da ridere sull’acquisto del motorino, per la vettura e, soprattutto per la tempistica con la quale si è deciso di comprarla, si è scatenata la polemica.
Perri: “Non chiediamo di rinunciare all’acquisto del mezzo, ma di farlo il prossimo anno, mettendolo a bilancio nel 2016. Ci sono interventi più urgenti”.

La minoranza ha chiesto, tramite un emendamento, che i 20mila euro vengano investiti per l’acquisto di telecamere da piazzare nella zona dei giardini pubblici, teatro di eventi non proprio edificanti e spesso oggetto di cronaca.

Ha ribadito il concetto anche il Consigliere Quesada: “Possiamo chiedere ai cittadini qui presenti se sia più importante una macchina o la sicurezza di questa zona. Noi riteniamo che sia più urgente posizionare telecamere collegate con i carabinieri”.
A rispondere è stato anche l’Assessore Chiappori: “L’auto è necessaria per una questione di sicurezza a fini assicurativi: non possiamo continuare a mandare funzionari e assessori a Genova con la propria auto. Non è possibile che una città di 8mila abitanti non abbia nemmeno un mezzo idoneo! Anche questa è un’urgenza”.

L’Assessore Vichi ha voluto portare l’attenzione anche sull’immagine del Comune: “L’auto, anche se questo è l’aspetto meno importante, serve anche per dare un’immagine di rappresentanza alla nostra città”. Intervento, il suo, che ha scatenato le ire del Consigliere Perri: “Con questa frase avete rivelato quella che è la vostra amministrazione. Volete essere rappresentati da un’auto? Ma è l’amministrazione a rappresentare una città, non una macchina. Sono più di tre mesi che vi chiediamo di intervenire in questi giardini e non avete fatto nulla. Eppure è proprio qui che si concentra ogni tipo di attività illecita. Siamo qui a chiedere che, con le poche risorse a disposizione, venga fatto qualcosa di strategico per la città. Dovete pensare alla città! Perché se pensate a fare un viaggio o a farvi portare a Genova significa che il senso dell’amministrare non lo avete”.

A nulla è valso l’intervento dell’Assessore Chiappori, che ha spiegato come l’Amministrazione, già tre mesi fa, si sia attivata nel contattare l’amministrazione del condominio che si affaccia sui giardini: “Ci siamo immediatamente detti disponibili di intervenire nella posa delle telecamere per quanto ci compete, ovvero 200/millesimi. Ora attendiamo l’assemblea di condominio. Ma questo lo abbiamo fatto tre mesi fa”.

La votazione dell’emendamento alla variazione di bilancio, votata favorevolmente dalla sola opposizione, ha portato il Consigliere Perri a dichiarare: “Non condividiamo la vostra scelta e non capiamo questa forzatura a scapito di interventi immediati da realizzare entro Natale. La vostra è una posizione ignobile assunta nei confronti della cittadinanza”.

L’aggettivo “ignobile” ha suscitato qualche rimostranza da parte della maggioranza, così Perri si è giustificato dicendo: “E’ un termine aristocratico. E poi c’è nel vocabolario e quindi lo posso utilizzare”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.