Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tutto pronto per il grande calcio non vedenti: triangolare tra Russia, LCNV e Belgio foto

"Il torneo che ci aspetta e i giorni che potremmo trascorrere sul campo assieme agli atleti russi sono quanto di meglio si potesse chiedere"

Sanremo. Ritiro sanremese per la nazionale russa di calcio non vedenti cat.B1 che è in città per una sessione di allenamenti dal 20 novembre al 10 dicembre 2015 ospite, sportivamente parlando dell’A.s.d. Liguria Calcio Non Vedenti, associazione che da quasi  20 anni pratica questo sport a livello nazionale e internazionale. L’incontro con la nazionale russa – tra le più giovani e promettenti a livello internazionale, seconda classificata questa estate al Campionato Europeo, dietro solo la Turchia – è avvenuto poco più di due anni fa a Praga, durante uno dei più prestigiosi tornei europei di calcio non vedenti, la “Cup for Central European Cities“.

La comunità di intenti e la volontà di far crescere e sviluppare questo sport partendo proprio dai più giovani, ha fatto si che tra le due realtà sportive si instaurasse un forte legame, scaturito oggi in questo ritiro tutto ligure della nazionale russa, che vuole essere un momento di condivisione tra due squadre lontane ma più che mai vicine.

Questi giorni di allenamento sono l’espressione di una scelta precisa fatta dalla società ligure che da qualche anno a questa parte, oltre a prendere parte al campionato nazionale di categoria, è più che mai concentrata sull’incontro con nuove realtà sportive e nuovi team soprattutto internazionali.

Venerdì 4 dicembre la formazione ligure e quella russa, saranno raggiunte dalla nazionale belga per il “1° Sanremo Paralympic Football International” che si svolgerà nelle giornate di sabato 5 e domenica 6 dicembre a Coldirodi, sul campo di via Monte Ortigara.

“Affrontare nuove squadre – commenta Giancarlo di Malta, presidente della Liguria Calcio non Vedenti – anche una nazionale come in questo caso, non può far altro che fungere da stimolo per tutti i giocatori; ma rappresenta anche un’occasione di condivisione sportiva e di grande visibilità per questo sport a livello cittadino. Aspettavamo questi giorni di allenamento con la nazionale russa da molto tempo e siamo veramente felici di questa possibilità. Il torneo che ci aspetta e i giorni che potremmo trascorrere sul campo assieme agli atleti russi sono quanto di meglio si potesse chiedere per prepararsi al nuovo anno sportivo che ci vede, nuovamente protagonisti del campionato nazionale, seppur con tutte le difficoltà che questo comporta.”

Per l’occasione l’A.s.d. Liguria Calcio non Vedenti ha coinvolto alcuni studenti del “Cassini” che seguiranno la delegazione russa durante il suo soggiorno in città e faranno da interpreti così da consentire un sempre maggiore coinvolgimento con tutti i giocatori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.