Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tennis: all’Atp finals Bolelli e Fognini portano Italia al torneo

Complessivamente in carriera Bolelli e Fognini hanno giocato insieme sette finali di specialita'

Più informazioni su

Sanremo. Le Atp World Tour Finals che scattano domenica sul veloce indoor della “O2 Arena” di Londra segneranno, per quanto riguarda il torneo di doppio, la prima partecipazione di una coppia italiana al Masters di specialita’. In singolare ci erano infatti riusciti Adriano Panatta nel 1975 e Corrado Barazzutti nel 1978, ma mai nessun doppio azzurro aveva centrato la qualificazione all’appuntamento di fine stagione. L’impresa e’ riuscita
quest’anno a Simone Bolelli e Fabio Fognini. Il doppio azzurro di Davis ha cominciato il 2015 col botto, conquistando uno storico titolo agli Australian Open di Melbourne, primo trofeo Slam 56 anni dopo quello vinto da Nicola Pietrangeli e Orlando Sirola al Roland Garros del 1959. Sul cemento Aussie Fognini e Bolelli hanno sconfitto con un doppio 64 i francesi Pierre-Hugues Herbert e Nicolas Mahut (anche loro qualificati al Masters, proprio alle spalle degli azzurri nella Race). Un obiettivo, quello delle Finals di Londra, apparso subito alla portata dei due italiani dopo il trionfo australiano. Ma il 2015 degli azzurri non e’ stato soltanto Melbourne visto che hanno anche raggiunto le semifinali al Roland Garros, battuti dai Bryan, e ben tre finali “1000”: Indian Wells (sconfitti da Pospisil/Sock), Montecarlo (stoppati dai Bryan) e Shanghai (sconfitti da Klaasen/Melo).

Complessivamente in carriera Bolelli e Fognini hanno giocato insieme sette finali di specialita’ – l’ultima al “1000” di Shanghai – ed hanno vinto tre titoli: Australian Open 2015, Buenos Aires 2013 ed Umago 2011. Giovedi’ alle ore 17.30 italiane, ci sara’ il sorteggio dei due gironi del doppio che quest’anno avranno il nome di grandi campioni del passato: Arthur Ashe/StanSmith (vittoriosi nel 1970) e Peter Fleming/John McEnroe (a segno in sette
occasioni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.