Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sviluppo economico, Pmi, Rixi: “Da giugno ad oggi oltre 55 mln di euro di finanziamenti”

Tutti i finanziamenti

Genova. Ammontano a 55,4 milioni di euro i finanziamenti erogati alle imprese da giugno a oggi, pari a circa il 10% del totale delle risorse assegnate alla Liguria dal programma Por Fesr 2007-2013. Al 30 ottobre la Regione Liguria ha certificato pagamenti per 514,3 milioni di euro, il 98% delle risorse complessive del programma, cifra superiore al target di spesa stabilito dal Ministero fissato a 507,7 milioni di euro.

Dei 55,4 milioni di euro sbloccati nei primi mesi della nuova giunta dall’assessorato allo Sviluppo Economico, attraverso Filse: 18,2 milioni rientrano nell’ambito degli investimenti a favore delle pmi e poli di ricerca, 15,6 milioni a sostegno delle imprese colpite dagli eventi alluvionali e 21,6 milioni di euro in opere per lo sviluppo urbano e valorizzazione del patrimonio culturale e naturale. “Siamo soddisfatti dell’accelerata che abbiamo saputo imprimere allo sblocco e quindi per la messa in circolo di liquidità importante per le piccole e medie imprese del territorio su risorse che erano disponibili e che rischiavano di essere perse” ha dichiarato l’assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi, questa mattina, in conferenza stampa. “L’obiettivo è non lasciare non speso neppure un euro di quelli messi a disposizione dai programmi europei e fare arrivare ogni centesimo delle risorse europee alle imprese liguri” ha ribadito l’assessore Rixi.

Dei 55,4 milioni di euro, per il sostegno di piccole e medie imprese sono stati concessi ed erogati finanziamenti a 142 imprese per un totale di 6,5 milioni di euro per lo sviluppo e innovazione sull’asse 1-azione 1.2.3 del por Fesr 2007-2013 riaprendo ad agosto istruttorie per domande già presentate, ma che non avevano trovato in precedenza copertura di fondi nel bando 2012. Sulla creazione di reti e aggregazione di imprese, è stato riavviato a luglio il riesame istruttorio di 44 progetti già presentati per l’asse 1-azione 1.2.6 por Fesr 2007-2013 e si sono conclusi con la concessione di 1,4 milioni di euro a 23 imprese. “Abbiamo fatto ricorso allo scorrimento di graduatorie e concesso liquidità ad aziende che avevano già fatto investimenti o che hanno scelto di aggregarsi per essere maggiormente competitive sul mercato” ha commentato l’assessore Rixi.

Oltre ai 55,4 milioni di euro di fondi sbloccati sulla precedente programmazione in via di esaurimento, è stato rifinanziato con i Por Fesr 2014-2020 il bando per l’autoprotezione delle imprese da rischi alluvionali attraverso soluzioni tecnologiche: 345 le domande pervenute per un totale di 3,6 milioni di euro. “La prossima settimana presenteremo il Growth act che contiene le misure, dirette e indirette, per lo sviluppo e la digitalizzazione della regione, per dare quell’attrattività verso gli investitori che la Liguria in questi anni ha perso, insieme a centinaia di posti di lavoro e decine di imprese che hanno chiuso o se ne sono andate. Non vogliamo perdere neppure più un’impresa e in questo senso stiamo lavorando anche per mantenere vivo il tessuto produttivo e commerciale del nostro entroterra a partire dalla salvaguardia delle botteghe di vicinato per i piccoli centri. Nei prossimi giorni partiranno anche i bandi rivolti a migliorare l’accesso al credito per l’artigianato attraverso Artigiancassa, con contributi per l’abbattimento dei tassi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.