Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo,“Operazione Colombo”: in manette 40enne marocchino foto

Faceva parte di una vera e propria “organizzazione criminale” dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti soprattutto hashish ma anche eroina

Sanremo. I Carabinieri della Compagnia di Sanremo, nell’ambito dell’attività d’indagine denominata “Operazione Colombo”, nel fine settimana hanno dato esecuzione ad una ulteriore ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 40enne spacciatore marocchino.

Lo scorso mese di ottobre il Tribunale del Riesame di Genova aveva emesso misure cautelari ristrettive della libertà personale nei confronti di tre giovani magrebini che, insieme ad altri cinque cittadini extracomunitari, avevano creato una vera e propria rete di spaccio operante davanti alle scuole di Sanremo.

Tra questi ultimi vi era il 40enne marocchino, a sua volta destinatario di provvedimento restrittivo in carcere.

La misura, tuttavia, non gli era stata notificata poiché l’avvocato del 40enne magrebino aveva presentato ricorso al provvedimento restrittivo.

Tale ricorso nei giorni scorsi è stato rigettato e, pertanto, i Carabinieri della Stazione di Sanremo, agli ordini del Luogotenente Antonio Giovanni Piras, hanno potuto far scattare le manette anche ai polsi del 40enne spacciatore marocchino, facente parte di una vera e propria “organizzazione criminale” dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti (soprattutto hashish ma anche eroina), composta da tutti individui magrebini, ed operante nei pressi di alcune scuole di Sanremo.

Le ordinanze di custodia cautelare emesse dall’Autorità Giudiziaria nell’ambito dell’”Operazione Colombo” sono state eseguite dai Carabinieri della Stazione di Sanremo lo scorso mese di ottobre, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Imperia.

Fondamentale era stata prima l’attività informativa e poi la successiva attività investigativa condotta dai “Carabinieri di Quartiere”.

L’attività d’indagine era iniziata nel mese di ottobre 2014 (e portata avanti per quasi un anno) a seguito di segnalazioni fatte proprio ai militari della Stazione di Sanremo, in servizio di Carabiniere di Quartiere, da genitori, dirigenti scolastici e professori.

Documentare numerose cessioni di sostanze stupefacenti effettuate dai cittadini magrebini nei confronti di italiani e stranieri, anche minorenni.

Durante le pause scolastiche, all’entrata e all’uscita della scuola, ma anche in orari serali, i Carabinieri della Compagnia di Sanremo, coordinati dal Capitano Paolo De Alescandris, hanno tenuto d’occhio sia gli spacciatori magrebini che i ragazzi entrati nei loro radar, monitorando i loro luoghi di ritrovo e le piazze.

Nel corso dell’attività d’indagine è emersa la costante presenza degli spacciatori vicino all’istituto scolastico statale di Sanremo, e in particolare in prossimità di piazza Nota, Via Morardo e Piazza Cassini, tutti luoghi adiacenti alla scuola o comunque di transito per gli studenti.

Il 40enne marocchino è stato rintracciato dai Carabinieri, condotto in caserma e, successivamente, accompagnato presso la Casa Circondariale di Imperia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.