Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rissa ai Sognatori di Imperia, ora gli arrestati sono due e altrettanti denunciati

Lite e rapina nel locale a Borgo Foce di Porto Maurizio con quattro persone ferite

Imperia. Concorso in rapina aggravata e lesioni personali aggravate. Con queste accuse la polizia di Imperia ha arrestato un trentunenne albanese.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti lo straniero avrebbe partecipato alla sanguinosa lite scoppiata l’8 novembre nel locale I sognatori di Borgo Foce a Porto Maurizio.

L’uomo Adriatik Sukja è ora detenuto in una cella del carcere di Valle Armea a Sanremo. Sarebbe stato individuato sulla base delle testimonianze che la polizia ha raccolto in un momento successivo alla rissa. Prima di lui a finire in manette era stato un suo connazionale di 28 anni (il fratello Drim ndr) che deve rispondere degli stessi reati, ma anche di resistenza a pubblico ufficiale. Lui, invece, é trattenuto nel carcere do via don Abbo a Imperia. I due sono difesi dall’avvocato Ramadan Tahiri.

L’episodio, decisamente movimentato, deve essere ancora ricostruito da parte degli inquirenti. Di certo si sa che tre stranieri avevano aggredito e rapinato un giovane sudafricano imbarcato su uno yacht a Imperia che era stato derubato del portafoglio e del telefono cellulare poi ritrovato dalla polizia.

Gli albanesi erano poi entrati nel locale forse ubriachi e sotto l’effetto di droga quindi avevano aggredito il gestore e altre persone che in quel momento si trovavano nel locale portorino.

Era scoppiata una rissa che era finita con quattro persone costrette a farsi medicare all’ospedale di Imperia per contuiomi al volto e agli arti.

Un terzo straniero é stato denunciato a piede libero, mentre un quarto soggetto, anch’egli di nazionalità albanese, controllato in occasione della perquisizione domiciliare nei paraggi dell’abitazione, dove era sopraggiunto con la sua autovettura, cercando di interloquire con l’arrestato, è stato trovato in possesso di alcune dosi di cocaina e di hashish e di alcune migliaia di euro in contanti, riconducibili al ricavato di un’attività di spaccio di droga, motivo per il quale è stato denunciato per violazione della normativa sugli stupefacenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.