Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pioggia di incentivi per l’imprenditoria giovanile e femminile

A disposizione 50 milioni di euro. Le pratiche seguite dalla Confcommercio Imperia

Più informazioni su

Imperia. Cinquanta milioni di euro sono a disposizione per l’imprenditoria giovanile e femminile della provincia di Imperia. Possono presentare la domanda le imprese di micro e piccola dimensione in possesso del requisito della prevalente partecipazione da parte di giovani tra i 18 e i 35 anni o di donne, costituite in forma societaria da non più di dodici mesi dalla data di presentazione della domanda, appartenenti a diversi settori come la produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli; fornitura di servizi alle imprese e alle persone; commercio di beni e servizi e turismo.

“E’ prevista la possibilità di presentazione della domanda di agevolazione anche da parte di persone fisiche non ancora costituite in forma societaria, fermo restando l’onere per le stesse di costituzione entro quarantacinque giorni dalla data di comunicazione del positivo esito delle verifiche”, dicono alla Confcommercio di Imperia

Sono ammissibili spese inerenti ad acquisto di suolo aziendale (ammesso nel limite del 10% dell’investimento ammissibile); fabbricati, opere edili / murarie, comprese le ristrutturazioni (ammesso nel limite del 70% dell’investimento ammissibile per il settore turismo del 40% per i restanti settori); macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica; programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ammesso nel limite del 20% dell’investimento ammissibile) commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa; brevetti, licenze e marchi (ammesso nel limite del 20% dell’investimento ammissibile); formazione specialistica dei soci e dei dipendenti del soggetto beneficiario, funzionali alla realizzazione del programma (ammesso nel limite del 5% dell’investimento ammissibile); consulenze specialistiche (ammesso nel limite del 5% dell’investimento ammissibile).

“Le agevolazioni sono concesse, in regime de minimis, nella forma del finanziamento agevolato a tasso zero, della durata massima di 8 anni, a copertura di non più del 75% delle spese. I programmi d’investimento devono prevedere spese non superiori a 1,5 milioni di euro - spiegano alla Confcommercio di Imperia – Il restante 25% dovrà essere coperto dall’azienda stessa mediante ulteriore finanziamento o fondi propri”.

Le domande potranno essere presentata a partire dal 13 gennaio 2016 e la Confcommercio è a disposizione per seguire le pratiche contattando il numero 0183/272861 INT. 6.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.