Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ottimo risultato per incontro Alcotra, sbloccati fondi europei per progetti sul territorio ligure

Per l'esame dei 24 progetti presentati in occasione del primo bando del 15 luglio scorso, i cui termini erano scaduti il 16 settembre

Ventimiglia. Ieri martedì 24 novembre è avvenuto un importante incontro ad Aosta, presso la sede della Regione, con il Comitato di Sorveglianza del Programma Interreg Italia-Francia Alcotra a cui hanno partecipato il Sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano in qualità di Consigliere Provinciale con delega ai fondi europei e Flavio Di Muro, Capo di gabinetto dell’Assessorato allo Sviluppo Economico e rappresentante, in quella sede, della Regione Liguria, per l’esame dei 24 progetti presentati in occasione del primo bando del 15 luglio scorso, i cui termini erano scaduti il 16 settembre.

Di questi ben 4 riguardavano il territorio ligure.

Il Comitato di Sorveglianza è il tavolo politico composto dai rappresentati di tutte le Regioni transfrontaliere del confine Alpi Occidentali (Regione Valle d’Aosta, Regione Piemonte e Regione liguria, Regione RhoneAlpes e Regione PACA), delle Province di Cuneo e Imperia, della Città Metropolitana di Torino e dei Dipartimenti francesi di Haute Savoie, Savoie, Hautes-Alpes, Alpes de Haute Provence e Alpi Marittime.

In momenti di difficoltà economiche per i bilanci locali, i fondi europei diventano strumenti fondamentali per continuare ad investire sul territorio e dare linfa a strategie di sviluppo già in opera. Ed è proprio alla luce di questo che appare un ottimo risultato quello con cui i due delegati liguri sono tornati a casa: i quattro progetti approvati erano stati presentati dai beneficiari liguri già da tempo ed è grazie al loro intervento che sono stati sbloccati i fondi per realizzarli.

I progetti programmati riguardano la condivisione di metodologie di diffusione di informazioni in tempo reale ai cittadini rispetto a eventi atmosferici intensi sui territori transfrontalieri esposti a rischi, azioni per incrementare il turismo sostenibile nell’area Alcotra, valorizzazione dei giardini della Riviera italo-francese e integrazione di centri culturali e naturali per valorizzare e promuovere l’eccezionale patrimonio naturale e culturale del ponente ligure.

Ecco nel dettaglio i progetti presentati e approvati – a seguito dell’apertura del primo bando della programmazione 2014/20 – per un investimento di più di 2,7 milioni di contributo europeo (Fesr):

1)”NUT CULT” Progetto di restaurazione di beni architettonici e di messa in campo di azioni che potenzino la fruizione dei Giardini Botanici (favorendo la visita ad anziani e famiglie)
Beneficiari: AREA PROTETTA GIARDINI HANBURY, PROVINCIA IMPERIA, COMUNE DI VENTIMIGLIA, COMUNE DI AIROLE, COMUNE DI OLIVETTA SAN MICHELE
Tot.: 1.479.640 €

2)”URAMET” Posizionamento di un radar sul Monte Settepani per previsioni del meteo che consentano migliori informazioni volte alla prevenzione.
Beneficiari: ARPAL e Regione Liguria. Tot.: 557.700 €

3)”STRAMIL” Progetto di promozione e marketing della strada ex militare che si trova nel territorio del Comune di Triora.
Beneficiario: COMUNE DI TRIORA. Tot.: 112.750 €

4) “JARDIVAL” Progetto di ripristino di giardini e creazione di un itinerario turistico che coinvolga più città.
Beneficiari: COMUNE DI SANREMO, PROVINCIA DI IMPERIA, COMUNE DI COSTARAINERA, AGENZIA REGIONALE IN LIGURIA
Tot.: 630.520 €

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.