Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mannoni: “La bocciatura del ‘piano casa’ da parte del Consiglio delle Autonomie Locali è una decisione saggia e lungimirante”

Il filone politico culturale scelto è quello stile anni 50/anni 60: costruire sempre e comunque, a scapito dell'ambiente e della sostenibilità

Imperia. Il Partito Democratico della provincia di Imperia valuta molti degli elementi inseriti in tale proposta come un ritorno ad un modo vecchio e pericoloso di gestire lo sviluppo edilizio. La deregulation, che riguarda sia i parchi naturali che i centri storici ed anche gli edifici condonati, è esemplificativa di una concezione che ha caratterizzato la Liguria per troppi anni e che ha causato la cementificazione, capace di minare il nostro fragile territorio. La giunta Toti, attraverso l’assessore delegato, in pochi mesi di amministrazione ha chiarito la sua posizione, dimenticandosi totalmente della salvaguardia ambientale.

Il filone politico culturale scelto è quello stile anni 50/anni 60: costruire sempre e comunque, a scapito dell’ambiente e della sostenibilità. Noi democratici siamo ovviamente contrari a tale impostazione e pensiamo che la vecchia politica sia quella di chi porta avanti principi come quelli contenuti in questo sciagurato ‘piano casa’. Bene quindi la posizione del Consiglio delle Autonomie Locali, con la speranza che tale proposta venga cassata definitivamente dal Consiglio Regionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.