Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettera dei dipendenti della Idroedil da parte del rappresentante Omar Ferrante

"Innanzitutto ci sentiamo ghettizzati come lavoratori, esclusivamente perché operiamo in un settore così delicato come quello dei rifiuti"

Più informazioni su

Sanremo. “Sono Omar Ferrante. Rappresentante dei Lavoratori della Idroedil.

Credo di dover far sentire anche la nostra voce, la mia e quella dei miei 40 colleghi, in merito alle ultime vicende uscite sui giornali e sui social.

Sò perfettamente che tutto ciò che diremo passerà come strumentalizzato e come dichiarazioni senza valore, in quanto dipendenti. Ma siamo davvero stanchi e stufi di tutti questi continui attacchi.

Innanzitutto ci sentiamo ghettizzati come lavoratori, esclusivamente perché operiamo in un settore così delicato come quello dei rifiuti.

Mi piacerebbe invitare ogni persona che parla a sproposito e senza ragion veduta, come operiamo sul cantiere, come siamo rispettosi e attenti alla qualità del nostro lavoro rispettando tutte quelle che sono le norme vigenti. Io opero in prima persona nel settore e parlo con cognizione di causa, e non perché qualcuno vuole farmi credere il contrario solo per fare propaganda politica ed attirare a sé consensi dell’opinione pubblica.

Non immaginate neanche quali siano le ripercussioni su di noi e sulle nostre famiglie dopo tutto questo terrorismo mediatico e psicologico messo in piedi dai 5 stelle e i loro vari comitati e seguaci.

In merito all’audizione del Procuratore, rese pubbliche solo ora, ci tengo a dire che si sta parlando del passato, dove erano in corso indagini e sospetti, venuti meno dopo la richiesta di archiviazione dello stesso Cavallone, il quale ha richiesto anche il dissequestro del lotto6.

Ma queste cose non fa comodo renderle note e fare in modo che abbiano il giusto corso mediatico.

Credo fermamente che ormai siamo davvero alla frutta, dopo l’esposto per i pipistrelli e la grotta, della quale non si sapeva nemmeno l’esistenza e non se la filava nessuno prima del lotto6, si è toccato il fondo. Ora non sapendo proprio più dove aggrapparsi, per screditare una delle poche aziende serie rimaste, che dà tutt’ora lavoro a più di 40 persone, ci si arrampica anche sugli specchi piuttosto che ammettere che il lotto 6 è a norma e la Idroedil sia un’ azienda seria.

Ci tengo a ribadire un concetto che già ho espresso in passato “ non siamo 40 ignoranti che mettiamo a rischio la nostra salute pur di lavorare “

Mi auguro che presto arriverà la parola “Fine” a tutto questo, perché noi dipendenti proprio non ne possiamo più.

Omar Ferrante, in rappresentanza dei lavoratori della Idroedil.”

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.