Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La scomparsa di Lucia Corna. Il ricordo del CE.S.P.IM.

Sabato 14 novembre, in occasione della prima riunione del Presidio di LIBERA a Ventimiglia, rinnovando la sua tessera per l’associazione antimafie di Don Ciotti di cui era grande sostenitrice, ha inteso ricordare la stella polare del suo impegno per la legalità democratica: sostenere i giovani a crescere nella cultura della legalità e della giustizia, abituarli subito a sviluppare una coscienza critica, nel rispetto delle regole e della libertà

Più informazioni su

Il Centro di Servizi per il Volontariato di Imperia, partecipa al dolore dei familiari ed esprime il suo profondo cordoglio per la scomparsa di Lucia Corna, donna esemplare per impegno e coerenza.

In qualità di Presidente del CE.S.P.IM., intendo associarmi ai tanti che con le loro belle testimonianze di stima, di affetto e di ricordo hanno voluto rendere omaggio a questa donna ferma nei principi, determinata e coerente che nei suoi tanti anni di dedizione per il bene comune ha rappresentato un modello di concretezza e di etica pubblica.
Lucia ricopriva attualmente diversi incarichi nelle associazioni di volontariato: metteva a disposizione la sua competenza, la sua passione e collaborazione ogni volta fosse necessario nei direttivi della SPES, di PENELOPE (di cui è stata per anni Presidente) di LIBERA Imperia e di altre associazioni in cui insieme abbiamo condiviso responsabilità e progetti. Lucia non nascondeva tuttavia qualche stanchezza e molte delusioni per la situazione sociale e culturale che sta attraversando il nostro Paese.

Sabato 14 novembre, in occasione della prima riunione del Presidio di LIBERA a Ventimiglia, rinnovando la sua tessera per l’associazione antimafie di Don Ciotti di cui era grande sostenitrice, ha inteso ricordare la stella polare del suo impegno per la legalità democratica: sostenere i giovani a crescere nella cultura della legalità e della giustizia, abituarli subito a sviluppare una coscienza critica, nel rispetto delle regole e della libertà-
Ai giovani va quindi il vero testamento spirituale di Lucia Corna, è indirizzato a tutti quegli studenti che negli anni del Progetto “Legalmente” ha incontrato insieme ad alti rappresentanti delle Istituzioni, della Magistratura e della Chiesa dei Poveri.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.