Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La federazione francese di pallamano a Bordighera per voce del Comité delle Alpi Marittime foto

Ha presentato le novita’ per il futuro della pallamano transalpina e per i club italiani

Bordighera. Nella serata di venerdì 27 novembre, presso la sala Rossa del Palazzo del Parco gentilmente messa a disposizione dal Comune di Bordighera, si è tenuta una importante riunione organizzata dalla Federazione Francese di Pallamano (FFHB) che ha visto presenti oltre al direttivo del Comitè des Alpes Maritime anche i rappresentanti dei club di pallamano del bacino del Levant 06, precisamente i club italiani dell’ABC Bordighera, della S. Camillo Imperia, della Pallamano Ventimiglia e dei club francesi di Monaco, Mentone, Breil sur Roja, Beausolail, La Turbie, Villafrance sur Mer.

La riunione che si è svolta a Bordighera per volere del Comitè che così ha voluto premiare il lavoro promozionale che il club bordigotto del Presidente Albano Donatella sta svolgendo tra i più giovani e nelle scuole e che l’anno scorso le valse l’assegnazione del Label Simple, riconoscimento che la federazione francese assegna alle società che si contraddistinguono nell’attività giovanile e la cui organizzazione è stata affidata al bordigotto Jean Claude Asnong, che , dopo anni passati nell’ABC Bordighera, in oggi è stato individuato come coordinatore dei club italiani all’interno del Comité francese.

Ad accogliere i presenti ed a porgere i doverosi saluti per la città , erano presenti il sindaco della città delle palme Giacomo Pallanca e l’assessore allo sport Fulvio Debenedetti.

Nel corso dell’incontro si è parlato su come sarà organizzata territorialmente la regione PACA (Provenza – Alpi Marittime – Costa Azzurra) alla luce delle modifiche che la Federazione francese sta apportando alla sua struttura suddividendola in macro regioni per cercare di far mantenere ai vari comitati la loro identità, sui progetti che il Comitè delle Alpi Marittime (nel quale gravitano i tre club italiani) attiverà prossimamente nella nostra zona con la possibile organizzazione di un Grand Stade in Italia ed in via prioritaria e possibilmente a Bordighera (manifestazione aperta a tutti gli alunni delle scuole), i servizi civici riguardanti ad esempio l’attività rivolta alle persone diversamente abili, all’attivazione di corsi di arbitraggio per i più giovani e sul rispetto degli arbitri, i rapporti tra i club ma anche sui possibili accordi e le convenzioni di collaborazione che si possono siglare tra le varie società.

Particolare attenzione è stata posta sui costi eccessivamente elevati per l’utilizzo delle strutture sportive comunali italiane rispetto alla gratuità di quelle francesi nonché alla scarsa attenzione in termini di contributi che , sempre le amministrazioni comunali italiane, elargiscono alle società sportive.

E’ stato anche evidenziato come il progetto Levant 06 voluto dal Presidente dell’AS Monaco Handball, che raccoglie i club compresi tra Monaco Principato ed Imperia, sia stato preso come esempio per un analogo progetto dai club francesi e spagnoli tra loro confinanti, progetto quello italo-monegasco-francese che da oltre 6 anni ha consentito di crescere e far crescere i vari club grazie alla mutua collaborazione ed anche la possibilità di organizzare un torneo internazionale con le squadre francesi, monegasche in occasione della possibile presenza di una squadra tedesca del Neckarsulm che, nella prossima primavera nell’ambito della manifestazione che il Comune di Bordighera ha in corso di programmazione, dovrebbe essere ospite della città delle palme.

Da parte del presidente dell’ABC Bordighera, Donatella Albano che non ha potuto partecipare alla riunione in quanto assente per motivi istituzionali, vengono rivolti all’amministrazione comunale i più sinceri ringraziamenti per aver concesso la sala e con la speranza che possa essere solo l’inizio per altri futuri incontri, ringraziando nel contempo il presidente e tutto il direttivo del Comitè che ha proposto di svolgere l’incontro proprio nella città di Bordighera, tutti i rappresentanti dei club che hanno presenziato oltre agli organizzatori della riunione, evidenziando come ancora una volta la società bordigotta, grazie alla sua visibilità all’estero ne diffonde pubblicizzandolo il nome della città.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.