Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, la Scuola Edile risponde al consigliere comunale Gianfranco Grosso

"Chiudiamo rimarcando il rammarico per il fatto che il consigliere comunale non si è confrontato con l’Amministrazione del SEI-CPT prima di fare certe affermazioni e che nel Suo ruolo non abbia mai ritenuto di dover far visita alla Scuola Edile, cosa che tanti suoi colleghi hanno fatto, per rendersi conto del lavoro importante che svolgiamo per il nostro Comune e per la Provincia intera"

Scrivono Il Presidente SEI-CPT, Ing. Littardi Riccardo e Il Vice Presidente SEI-CPT, Geom. De Andreis Marco
“Con riferimento all’intervento sugli organi di stampa del consigliere del Comune di Imperia Grosso il Comitato di Presidenza dell’Ente vuole evidenziare la rilevante inesattezza delle affermazioni e la loro non corrispondenza alla realtà dei fatti.

Poiché tali affermazioni sono derivate senz’altro dalla mancanza di conoscenza delle cose e, proba-bilmente, dall’avere preso per buone illazioni o pettegolezzi a Lui riferiti da chissà chi, già lunedì pomeriggio il Grosso è stato invitato a venire presso la Scuola Edile per una illustrazione completa di quello che Lui afferma di voler sapere. Purtroppo, l’Ente, a distanza di tre giorni, non ha avuto ancora il piacere di confrontarsi con lo stesso.

Ma veniamo ai fatti:
La Scuola Edile di Imperia continua ad essere tra le prime in Italia per corsi di formazione organizzati e struttura, come risulta dal rapporto FORMEDIL 2015 (Ente nazionale di coordinamento delle Scuole Edili) visualizzabile sul sito internet dello stesso Formedil!

Per corsi organizzati e struttura è pari a quelli delle Scuole di Genova, Savona e Spezia messe insieme e al SEI-CPT viene riconosciuto un ruolo di leadership dagli altri Enti di Formazione Professionale del territorio coi quali proficuamente da anni lavora in A.T.S. e delle quali spesso la Scuola Edile è capofila, come per il progetto Garanzia Giovani.

Il Grosso parla di scelte dissennate e mancanza di gestione oculata delle risorse ma, non sa assolutamente di quali e quante risorse si tratta, della diminuzione drastica delle contribuzioni versate dalle Imprese edili, a causa della gravissima crisi del settore, e della riduzione dei fondi pubblici per la formazione, a seguito della chiusura del sessennio 2007/2013.

Il Grosso non conosce gli importanti interventi operati dal Consiglio di Amministrazione negli ultimi due anni per la razionalizzazione e riduzione di tutte le spese generali.

Al Grosso non è stato detto che nel 2014 non è stato assunto nessun nuovo dipendente ma che sono stati trasformati a tempo indeterminato 3 rapporti di lavoro a termine di lunga durata di lavoratori già in forza;
Il Grosso dovrebbe, inoltre, sapere che poiché la Scuola fa formazione a 360 gradi (prima formazione ai gio-vani e alle fasce deboli, riqualificazione a lavoratori e disoccupati, qualificazione e specializzazione ad imprenditori e professionisti) è indispensabile ricorrere anche a docenti esterni di alta professionalità, in mancanza dei quali si fornirebbe una formazione inadeguata.

Al Grosso non dovrebbe sfuggire che un Ente amministrato da 6 imprenditori (che hanno sperimentato nelle proprie imprese in questi anni il dramma della Cassa Integrazione) e da 6 sindacalisti (che hanno per prima cosa a cuore il lavoro dei dipendenti) non effettua scelte dissennate sul personale, ma attua le decisioni necessarie, anche se dolorose, per garantire la continuità dell’Ente. La CIGD è stata concordata con le OO.SS.LL., come pure i criteri di scelta.

In ultimo, al Sig. Grosso che afferma che l’incapacità gestionale è frutto anche della mancanza di un direttore-manager in grado di svolgere politiche di investimento e oculatezza gestionale, vogliamo dire che da un anno e mezzo il SEI-CPT ha affidato il ruolo di Coordinatore dell’Ente al Direttore della Cassa Edile della Provincia di Imperia Sandro Cum, che è conosciuto in Provincia come un professionista molto preparato e competente nella gestione amministrativa, e l’incarico di Vice Coordinatore a Francesco Castellaro, responsabile per anni della formazione della Scuola Edile, persona tra le più competenti nel settore della Formazione Professionale in tutta la Regione Liguria. Quanto sopra conseguendo un importante risparmio rispetto ai costi di un “direttore-manager”.

Chiudiamo rimarcando il rammarico per il fatto che il consigliere comunale non si è confrontato con l’Amministrazione del SEI-CPT prima di fare certe affermazioni e che nel Suo ruolo non abbia mai ritenuto di dover far visita alla Scuola Edile, cosa che tanti suoi colleghi hanno fatto, per rendersi conto del lavoro importante che svolgiamo per il nostro Comune e per la Provincia intera”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.