Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, controlli della Polizia: il “grazie” di Fratelli d’Italia-An

"A noi non interessano le marce e le fiaccolate, chiediamo con forza a chi governa questo Paese e ai rappresentanti del Governo di assumersi la piena responsabilità di difenderlo con leggi e risorse adeguate. La difesa e la sicurezza non possono essere secondarie alla spending review e alle imposizioni dell’Europa”

Più informazioni su

Imperia. Intervento del Consigliere Comunale e Provinciale di Fratelli d’Italia Alessandro Casano sui controlli effettuati nella notte in Città: “ho assistito ieri sera alle operazioni effettuate dalla Polizia in Via Cascione. Esprimo massima gratitudine e solidarietà alle Forze dell’Ordine a nome mio e di tutto il Coordinamento Cittadino di Fratelli d’Italia e auspico che questo sia solo l’inizio di un maggiore controllo del territorio.”

Prosegue
“ Emerge oggi in modo eclatante la nostra vulnerabilità nei confronti di una minaccia sempre più preoccupante, grazie ai continui tagli alla difesa e all’ordine pubblico a fronte di una politica di accoglienza incontrollata e di solidarietà mal riposta. Le cifre parlano chiaro: 1,4 miliardi di euro spesi per la solidarietà, 124 milioni per l’ordine pubblico. A ciò si aggiungano le frequenti campagne di delegittimazione delle Forze dell’Ordine da parte delle solite parti politiche.
Purtroppo sappiamo bene che le nostre leggi non aiutano chi difende l’ordine pubblico ma anzi si rivelano spesso a favore di chi viene nel nostro Paese per imporre le proprie regole e per delinquere.
Basti pensare all’introduzione del reato di violenza psicologica che rischia di rendere praticamente impossibile il lavoro degli agenti di Polizia e Carabinieri e soprattutto vale la pena di ricordare la folle proposta di legge di abolizione delle Forze Armate annunciata proprio il 2 giugno 2015 con il sostegno della (indegna) Presidente della Camera Laura Boldrini.

Le stesse forze politiche che oggi invocano sicurezza, compreso il nostro Premier Renzi, sono quelle che hanno trasformato il fenomeno migratorio, che in realtà è una vera e propria invasione, in grosso affare per tutte le Associazioni e i gruppi di potere che fanno capo alla Sinistra, a spese della sicurezza dei cittadini italiani ed europei.

A noi non interessano le marce e le fiaccolate, chiediamo con forza a chi governa questo Paese e ai rappresentanti del Governo di assumersi la piena responsabilità di difenderlo con leggi e risorse adeguate. La difesa e la sicurezza non possono essere secondarie alla spending review e alle imposizioni dell’Europa”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.