Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I 25 anni del vescovo Mario Oliveri con il cardinale Bagnasco e altri foto

La festa dell'episcopato del presule di Campo Ligure con l'ombra degli scandali che hanno colpito la Diocesi di Albenga e Imperia

Albenga. Da Genova è arrivato il cardinale Angelo Bagnasco, poi da Chiavari Alberto Tanasini, quindi Tonino Suetta che è vescovo di Sanremo e Ventimiglia, quello emerito Martino Canessa e monsignor  Martino Canessa e monsignor Guglielmo Borghetti.

Assente giustificato il vescovo savonese Vittorio Lupi che aveva già assunto un altro impegno proprio oggi che era il giorno della festa di monsignor Mario Oliveri. Il presule, 71 anni, originario di Campo Ligure, da 25 anni guida l’attività pastorale di Albenga e Imperia.

L’annuncio della celebrazione eucaristica era arrivato domenica scorsa da Ponente 7, la pagina domenicale di Avvenire che parla della Diocesi di Albenga e Imperia. Mario Oliveri, resta nella sua carica operativa, ma spogliato dell’attività quotidiana e decisionale dopo l’arrivo, a marzo, di monsignor Guglielmo Borghetti.

Il presule inviato da Papa Francesco per mettere ordine in una Chiesa, quella dell’albenganese, segnata dagli scandali e dalle inchieste per pedofilia. Non ultimo l’inserimento in seminario di don Francesco Zappella (ora parroco a Borghetto Santo Spirito ndr) nonostante una condanna per abusi sessuali su minore pronunciata dal tribunale di Pinerolo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.