Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Chiusura imperiale del padiglione Russia con la mostra dedicata ai Romanov curata da Daphné curata Sanremo

Un ringraziamento particolare va al Console Generale di Russia Aleksander Nurizade, che ha apprezzato questa proposta per la chiusura di Expo al Padiglione Russo ed all'agenzia EVENTIKA per il supporto all'allestimento

Più informazioni su

Sanremo. E’ stata presentata nella sala conferenze del Padiglione Russia di EXPO MILANO 2015, davanti ad un folto pubblico, la mostra dedicata ai Romanov ed in particolare a Marija Aleksandrovna Romanova, consorte dello Zar Alessandro II, al suo passaggio a Sanremo, nella bella Liguria di fine’800.

A presentare la raffinata ed interessante collezione di abiti storici, oggetti e stampe dell’epoca, una delle curatrici della mostra, Barbara Borsotto del Museo DAPHNÉ di Sanremo da cui proviene la preziosa collezione e Rossella Bezzecchi che ne è stata la promotrice per il Padiglione Russia. Un video storico dell’epoca, ritraente la famiglia imperiale russa sullo schermo della sala conferenze ha accompagnato l’inaugurazione. La prima tappa di un progetto importante che ha già mosso l’interesse di molti per far si che questa preziosa collezione possa essere mostrata anche fuori dai confini nazionali.

In mostra tre grandi vetrine contenenti due abiti sontuosi originali dell’epoca, appartenuti a nobildonne russe contemporanee della Zarina Maria Aleksandrovna, una serie di pannelli che raffigurano l’affresco storico di fine ‘800, oggetti rari con lo stemma della famiglia imperiale Romanov; per arrivare alla contemporaneità di oggi, una particolare realizzazione stilistica in seta della rosa Romanov dell’Atelier DAPHNÉ, un omaggio che la storica casa di moda sanremese ha voluto dedicare a questa illustre ospite di Sanremo. Ai Romanov la Maison DAPHNÉ, ha voluto dedicare anche un profumo: Bouquet Romanov, gli ospiti illustri ma anche molti visitatori del padiglione Russia hanno avuto il piacere di provarne la fragranza, un profumo che porta indietro nel tempo. Alcuni invitati, si sono addirittura commossi davanti alla storia che è stata così ben presentata con tanto gusto ed amore. Appositamente da Sanremo per l’occasione sono state omaggiate le rose fresche Romanov, ibridate da Antonio Marchese.

All’inaugurazione hanno preso parte anche molti giornalisti di varie testate internazionali, interessati a questo particolare affresco culturale che ancora una volta denota gli importanti scambi che ci sono stati da quasi due secoli tra Russia e Italia e che proprio questa mostra vuole sottolineare. Una troupe di Rai Uno, ha filmato ed intervistato le curatrici della mostra, soffermandosi sui particolari degli abiti, e dei reperti storici esposti; l’intervista andrà in onda nei prossimi giorni su: La Vita in Diretta, che segue argomenti di  moda e costume. Molte ospiti  e personaggi illustri sono venuti anche da altri Paesi, tra cui ci fa piacere ricordare la cantante soprano Olga Romanko, affascinata dai profumi ed i fiori della mostraSoddisfatto il direttore del Padiglione Russo, che insieme agli ospiti ha potuto degustare in chiusura i vini del ponente ligure, gentilmente offerti da MAIXEI.

Un ringraziamento particolare va al Console Generale di Russia Aleksander Nurizade, che ha apprezzato questa proposta per la chiusura di Expo al Padiglione Russo ed all’agenzia EVENTIKA per il supporto all’allestimento.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.