Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera, un inverno da sogno per la Città delle Palme: dal Teatro della Tosse all’Orchestra Sinfonica foto

Cinquantatré manifestazioni, sei appuntamenti con il Teatro della Tosse, otto con l'Inverno Musicale, tre spettacoli del Teatro dell'Archivolto e una mostra sulla Resistenza

Più informazioni su

Bordighera. Cinquantatré manifestazioni natalizie, sei appuntamenti con il Teatro della Tosse, otto con l’Inverno Musicale, tre spettacoli del Teatro dell’Archivolto dedicati ai bambini e una mostra sulla Resistenza: Palazzo Garnier ha pensato proprio a tutti. Anche se l’Amministrazione punta soprattutto a coinvolgere i giovani.

La stagione prende il via il 3 dicembre proprio con uno spettacolo dedicato ai più piccoli: “Ma che bella differenza”, un percorso di conoscenza e di informazione sulla diversità dedicato ai ragazzi.
“E’ importante offrire ai bambini un’alternativa a videogiochi e televisione”, ha spiegato il Sindaco Pallanca, motivando la scelta di riproporre una rassegna teatrale ad hoc per le scuole.
E poi via con mercatini, concerti, mostre fotografiche, concorsi, conferenze ed eventi di ogni genere.

Il 25 novembre sarà inaugurata, presso l’Ex Chiesa Anglicana, una mostra interamente dedicata alla Resistenza, “La memoria riflette”. “E’ stata fortemente voluta dalla mia Amministrazione”, ha dichiarato Pallanca, “Proprio in occasione dei 70 anni dalla Liberazione”. Ricordare il passato, riflettere su quanto accaduto. “La vogliamo dedicare a tutti i giovani: è importante conoscere quanto accaduto e ricordare sempre che può accadere di nuovo”.
“Vi ringrazio per aver accolto questa proposta”, ha dichiarato Renata Olivo, ex sindaco di Bordighera, “E’ una cosa che vi fa onore e che mi rende molto felice”. La Olivo ha perso un fratello partigiano, Giovanni, fucilato a Pieve di Teco il 2 marzo 1945: aveva solo 21 anni.

La rassegna “Natale a Bordighera” si chiuderà ufficialmente il 27 gennaio con due iniziative dedicate alla Giornata della Memoria: uno spettacolo teatrale dell’Associazione Culturale Liber Theatrum e la posa di una targa commemorativa presso la baia di Bagnabraghe, lì dove tanti ebrei salparono in cerca della salvezza.

Da gennaio, inoltre, il calendario si arricchisce di spettacoli teatrali e concerti di qualità.

Bordighera, quest’anno, si trasformerà in una piccola Vienna e offrirà gratuitamente a cittadini e turisti un vero e proprio Concerto di Capodanno: l’appuntamento è alle 17,30 del 1 gennaio al Palazzo del Parco, dove l’Orchestra Sinfonica cittadina eseguirà musiche di Strauss, Rossini, Bizet e Verdi.

A pagamento, invece, gli altri sei concerti in programma nella 31esima edizione dell’Inverno Musicale: “Gershwin e il musical americano” (17 gennaio), Ouverture di “Im italienischen Stile” di Schubert e Sinfonia n. 5 di Beethoven (7 febbraio), “Le quattro stagioni in trio”, con musiche di Vivaldi e Tchaikovsky (21 febbraio), “Jeax d’enfants” di Bizet e “Pierino e il lupo” di Prokof’ev (6 marzo), concerto della pianista Veronica Rudian (20 marzo), “Il Barocco nel Novecento storico italiano” (27 marzo).
Completano la già variegata offerta, tre appuntamenti con la rassegna “I concerti del Mare”: sabato 5 e 19 marzo e sabato 16 aprile, giovani musicisti dell’Associazione Musicale Pentagramma, si esibiranno gratuitamente per chi passeggia sul lungomare Argentina.

Attesissima, inoltre, la IV edizione di “La Tosse a Palazzo”.
Sei gli spettacoli in cartellone: “Due dal taglio più classico, ma sempre egregiamente rivisto dalla compagnia genovese, e quattro rivolti ad un pubblico più giovane”, ha anticipato il Sindaco.
Da “Prometeoedio” (Sabato 30 gennaio), spettacolo che sta ottenendo un grandissimo successo di pubblico e critica nei teatri delle grandi città, a “Buio a mezzogiorno” (Sabato 16 aprile). Passando per “Karmafulminien” (Sabato 27 febbraio), “La favola del flauto magico” (Sabato 12 marzo), “Canta canta cantastorie” (Sabato 26 marzo) e “Non c’è limite alpeggio”, con Alessandro Bergallo (Sabato 9 aprile).

Il tutto è costato al Comune poco più di 70mila euro così ripartiti: 30mila euro al Teatro della Tosse, 20mila per l’Inverno Musicale, 22mila per il calendario di Natale che racchiude 53 eventi e 500 euro per i tre spettacoli teatrali per i bambini delle scuole.

Tanti eventi in programma e nessuna paura: “Sono vicinissimo al popolo francese”, ha dichiarato il Sindaco Giacomo Pallanca, “Ma non vivo nella fobia. La vita deve andare avanti: non mi faccio condizionare”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.