Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera celebra il 4 novembre: “Ricordare il passato per costruire un futuro di pace” fotogallery video

Autorità civili e militari, ma soprattutto tanti bambini, hanno sfilato per le strade cittadine

Bordighera. Grande partecipazione alle celebrazioni del 4 novembre, Giorno dell’Unità nazionale e Giornata delle Forze Armate. Tante le autorità civili e militari presenti che hanno sfilato in corteo, dal Palazzo del Parco fino al cippo dei caduti nella pineta che abbraccia il centro storico.

“Tutti i giorni leggiamo sui giornali delle guerre che ci sono nel mondo”, ha detto nella sua omelia Padre Francesco, “Ma non dobbiamo fare il callo a queste cose che dimostrano come l’umanità non abbia ancora capito la lezione della storia”. Durante la messa, celebrata all’interno della chiesa di Terrasanta, Padre Francesco si è rivolto ai tanti bambini e ragazzi presenti: “Non dobbiamo dimenticare. La memoria è importante: l’uomo che non ha memoria è un uomo senza futuro. Per questo è importante ricordare coloro che sono morti a causa delle guerre: questo serve per scrivere nel nostro cuore il desiderio di una pace universale tra i popoli. Dove ci sono fame, sete, dove mancano i beni necessari si creano conflitti. Ricordate bambini che noi siamo fortunati, abbiamo una casa, abbiamo tante cose. Ma non dobbiamo nascondere in un cassetto o in un armadio gli avvenimenti della storia, perché altrimenti rischieremmo di non capire la vita. Gli atteggiamenti sbagliati fomentano l’odio: ecco perché ancora ai nostri giorni ci sono le guerre”.

Dopo la deposizione di corone ai cippi dei caduti nelle frazioni di Borghetto San Nicolò e Sasso, le autorità si sono spostate presso il porticciolo turistico. Alle 10,30, invece, si è formato il corteo, accompagnato dalla banda musicale cittadina, che ha sfilato per tutta la città, dal centro fino al paese alto.

Bordighera ha ricordato, come ogni anno, i suoi caduti nel giorno che celebra l’anniversario della vittoria e la fine della prima guerra mondiale per l’Italia: il 4 novembre.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.