Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Attentato di Imperia, il gip derubrica il reato da strage a incendio aggravato

Imperia. Arrestato convalidato per Mretjev Insajlukaj, il diciannovenne albanese che ha partecipato all’attentato di lunedì notte. Lo ha deciso il gip Massimiliano Raineri dopo che stamane il giovane aveva deciso di non rispondere. Ridimensionata anche l’accusa avanzata inizialmente dal pm Maria Grazia Pradella. Non è ipotizzabile il reato di strage, bensì quello di incendio doloso aggravato e di detenzione di materiale esplodente.

L’albanese è rinchiuso in cella da lunedì scorso dopo essere stato messo sotto torchio dalla polizia. “Non è stato per nulla collaborativo”, aveva detto il questore Pasquale Zazzaro.

E questa mattina anche davanti allo stesso gip si era avvalso della facoltà di non rispondere. I suoi avvocati avevano scelto di evitare di rispondere al giudice per una scelta tecnica anche in attesa di avere a disposizione altri elementi d’accusa suffragati dalle perizie (quella medico legale ad esempio) richieste dalla Procura.

Lo stesso reato di incendio doloso aggravato viene contestato anche all’altro albanese in coma all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. In questo caso non è stato ancora possibile ascoltarlo anche in considerazione del suo stato di salute.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.