Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Aeroporto Villanova d’Albenga, lo scalo nelle mani dell’ex pilota Thomas Bleiner

E' molto conosciuto nel circus delle monoposto e da agosto lavora all'aeroporto con la Astron Group Technologies

Villanova d’Albenga. L’offerta per rilevare le quote di maggioranza dell’Ava SpA che gestisce l’aeroporto di Villanova d’Albenga è arrivata da Thomas Bleiner, ex pilota di automobilismo, imprenditore quarantaseienne austriaco.

La commissione aggiudicatrice ha accolto la sua proposta che è stata poi illustrata al CdA di questa mattina. Ora trascorreranno almeno 30 giorni, periodo nel quale i soci privati hanno diritto di prelazione delle quote messe in vendita. Dopodiché lo scalo passerà ufficialmente nelle mani del privato. Quello deciso dalla commissione è infatti un affidamento provvisorio. In particolare ieri alle 14.30, si è riunita la commissione aggiudicatrice del bando di selezione di soci per la vendita di n. 321.041.949.597, pari al 73,64 % della compagine azionaria della società di gestione Aeroporto Internazionale Clemente Panero, detenute da soci pubblici.

La Commissione era composta dal presidente Dott. Gerardo Pelosi (direttore generale in quiescenza del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti – Direzione Generale del Trasporto Aereo e degli Aeroporti), dall’Avvocato Giacomo Buscaglia e dal Notaio Tony Smedile in qualità di segretario.

Alle 12 di ieri mattinata era arriva una sola offerta. Dalla proposta di potenziamento delle infrastrutture, l’offerta prevede investimenti incrementali rispetto a quelli previsti nel piano di A.V.A. S.p.A. per 13,4 milioni di euro per un totale di 14.2 milioni di euro nel periodo 2016/2020. L’aumento di capitale previsto nell’offerta è pari a 5 milioni di euro (negli anni 2016/2020) ed a questi si aggiungono 300 mila euro per il 2015.

Il prezzo offerto per l’acquisto di ogni singola azione posta in vendita è di 0,00000413 euro per un totale di 1.325.903,25 euro con un incremento assoluto di 474,14 euro rispetto alla base di gara. E’ stata fornita una garanzia di 34.140,00 euro con un incremento di 4.140 euro sull’importo previsto a gara.

La Commissione ha deliberato l’aggiudicazione provvisoria all’unico offerente sig. Thomas Bleiner.
Il verbale redatto dalla Commissione, presentato al Consiglio di Amministrazione di AVA S.p.A., è stato inoltrato ai soci e da oggi decorreranno i 30 giorni per l’eventuale esercizio di prelazione alle stesse identiche condizioni della proposta presentata e provvisoriamente aggiudicata.

Sul sedime aeroportuale é prevista una ristrutturazione del terminal, nuovi hangar per l’aviazione generale, un centro per la manutenzione, la sistemazione della pista.

“Siamo soddisfatti di questa operazione perché finalmente l’aeroporto spicca il volo – ha sottolineato Pasqualini- con un investitore importante e soci pubblici d’accordo con la vendita delle loro quote”.

Il nome dell’imprenditore austriaco che vive nel Principato di Monaco non è nuovo per l’aeroporto Panero. Bleiner, dall’agosto scorso, si è insediato con la sua società la Astron Group Technologies / Eyecatch Safety, con sede a Lugano, sul Panero. Si tratta di un’azienda leader nel settore della tecnologia laser e più in generale nei sistemi di illuminazione che ha già trovato vasta applicazione nel settore aeronautico, marittimo e civile.

La società, che allo stato vanta importanti collaborazioni con gruppi di rilevanza internazionale quali ad esempio Audi, Mercedes, Agusta, Sirio Panel, su Albenga ha concentrato qui le operazioni di ricerca e sviluppo industriale oltre alle attività manutentive.

La scelta dell’aeroporto di Albenga come base strategica è stata presa anche a seguito della volontà di Astron Group Technologies di entrare nel mercato dei sistemi di illuminazione airside e landside degli aeroporti italiani ed europei, proponendo una nuova tecnologia efficiente, sicura e economicamente competitiva rispetto alla attuale. Tecnologia che potrebbe essere realizzata e testata sull’aeroporto di Albenga d’intesa con tutti gli Enti Ministeriali coinvolti.

Thomas Bleiner è un pilota molto conosciuto nel circus delle monoposto. Per quattro anni ha studiato il sistema per eliminare il rischio di tamponamento quando le corse si disputano sotto la pioggia.

riviera24 - A Bussana l'iniziativa

Ebbene il sistema di Bleiner che è stato brevettato anche per le normali vetture di tutti i giorni consiste in una piccola emittente sistemata sulla parte posteriore del tetto che invia un raggio laser all’ indietro a una distanza, fissata con una semplicissima taratura, di 30 metri per le auto da corsa e 50 metri per le vetture di serie che circolano sulla strada. Due grandi campioni come Michael Schumacher e Niki Lauda quando videro in azione il laser di Thomas Bleiner lo definirono un'”ottima idea”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.