Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia sta con Franco Paganelli

Una città unita e determinata per salvare la bocciofila

Ventimiglia. C’è una frazione, Roverino, che potrebbe perdere la sua bocciofila.

Ma c’è una città, tutta, che vuole lottare per evitarlo.

In pochissime ore, la battaglia di Franco Paganelli, presidente dell’Unione Bocciofila Roverino dal 1983, per salvare il centro sportivo e ricreativo di anziani e giovani, è diventata la battaglia di una città che non ci sta a farsi portare via un pezzo importante del suo passato e del suo presente.

Ventimiglia ha risposto, in massa, dimenticando colori e schieramenti politici. Dimenticando il campanilismo e le divisioni di quartiere.

Quando si è saputo che la bocciofila di Roverino rischia di essere rasa al suolo perché non presente nel catasto e costruita, così sostengono alcuni, su terreni di proprietà privata, sul social network facebook si è scatenato il tam tam di solidarietà nei confronti dell’associazione che la gestisce e del suo presidente, Franco Paganelli.
“Io Sto Con Franco Paganelli”: è la pagina appena creata a sostegno della bocciofila. In poco più di un’ora di vita, conta già 600 iscritti. Un numero destinato a salire. E tanto.

Come tanti sono i commenti, le attestazioni di stima e solidarietà nei confronti di Paganelli.
Semplici cittadini che, attraverso le proprie parole, vogliono testimoniare vicinanza e gratitudine alla bocciofila e al suo presidente, per tutto il bene fatto in questi anni.

“Sono senza parole”;

“E’ talmente vergognoso che stento a crederci”;

Rosalba F.:”Paganelli è un uomo un po’ così…chi lo conosce lo sa! Tanto cuore unito a tanta confusione! Un uomo semplice che si è sempre speso per la comunità, togliendo dalla strada ragazzini ai quali nessuno avrebbe mai dato una possibilità. Ospitando tutti i “cani randagi” di Roverino…un quartiere che non è mai stato facile. Io personalmente ho avuto prova tangibile della sua umanità…si umanità perché è di quello che sto parlando, non solo di un capannone che per ANNI a quanto pare andava bene stesse lì, probabilmente anche ai proprietari che non credo potessero negarne l’esistenza…Io sto con Franco Paganelli, senza se e senza ma”.

Riccardo Capaccioni: “L’area non è dei privati, per il semplice motivo che quello che c’è costruito sopra e quello che rappresenta è di tutti noi, è un bene aggiunto alla nostra comunità nato dal sacrificio di gente semplice dal cuore enorme….. Vi posso assicurare che combatteremo fino alla fine per difendere la Nostra Bocciofila….. Io predisporrò gli atti di accatastamento e di regolarizzazione della titolarità…… Ovviamente gratuitamente, essendo consigliere della Società e in debito eterno per ciò che mi è stato insegnato dentro quel capannone, Franco siamo con te!”

Questi sono solo alcuni, dei tanti commenti postati su facebook.

Tra questi, anche, una proposta di aiuto dall’Assessore Pio Guido Felici, avvocato di professione, che ha scritto: “Se vi dovessero servire le prestazioni di un modesto avvocato io ci sono…. Naturalmente solo per il piacere di partecipare ad una causa giusta…”.

La battaglia è iniziata e Ventimiglia, tutta, sta con Franco Paganelli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.