Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spese pazze in regione Liguria, prosciolto l’assessore Marco Scajola

Scajola si era anche fatto interrogare dal pm ribadendo la sua totale buona fede ed estraneita' ai fatti contestati

Genova. L’assessore regionale all’Urbanistica, Marco Scajola (Fi), indagato nell’ambito dell’inchiesta sulle spese pazze al Consiglio regionale della Liguria, e’ stato prosciolto dall’accusa di peculato. La decisione e’ stata presa dal Gip Carla Pastorini. Era stato lo stesso pm Francesco Pinto a chiederne l’archiviazione. L’inchiesta fa riferimento ai rimborsi nel periodo 2010-2012: Scajola era allora consigliere d’opposizione. Acquisto’ biglietti per beneficenza per circa 3000 euro.

Dopo l’avviso di conclusione delle indagini preliminari, l’assessore, difeso dall’avvocato Mario David Mascia, aveva depositato due memorie e due verbali di indagini difensive dove giustificava il suo operato. Scajola si era anche fatto interrogare dal pm ribadendo la sua totale buona fede ed estraneita’ ai fatti contestati.

Nell’inchiesta risultano indagati 25 politici che avrebbero usato soldi pubblici per fare acquisti personali rimborsati poi dal Consiglio regionale. I consiglieri, secondo l’accusa, si sarebbero fatti rimborsare viaggi, cene e pranzi anche durante le festivita’, acquisti di gelati, vini, fiori e piante e libri, per una cifra di centinaia di migliaia di euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.