Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scuola Forestale di Ormea: rilasciati i primi patentini per la motosega foto

“I candidati hanno tutti superato la prova d’esame, alcuni di essi hanno conseguito brillanti risultati. Attualmente in Italia sono stati rilasciati solo 28 patentini e tra questi ci sono anche i nostri studenti"

L’obiettivo della Scuola Forestale di Ormea è quello di affrontare tutte le tematiche forestali, teoriche e pratiche, ogni insegnante può dare il proprio contributo al fine di studiare le numerose sfaccettature di questo mondo che è veramente grande poiché l’ecologia, l’economia, la fauna, il suolo, lo sviluppo sostenibile, gli incendi boschivi, le piante officinali, ecc. rappresentano delle realtà vastissime ed interessanti.

Dal punto di vista tecnico pratico non può mancare lo studio della motosega. Quest’ultima è uno strumento di lavoro utilissimo ma potenzialmente “pericoloso”, pertanto gli studenti ne imparano l’uso solo dalla classe terza durante un apposito cantiere didattico, in presenza di istruttori certificati ed in condizioni di assoluta sicurezza per quanto riguarda l’abbigliamento e le modalità d’uso.

“Lo scorso anno, durante un convegno a Torino abbiamo incontrato il Dr. Paolo Cielo ed abbiamo deciso di iniziare una collaborazione relativamente al patentino europeo della motosega” spiega il Prof. Piero Bologna, noto insegnante tecnico – pratico della scuola ormeese.

Paolo Cielo è un Dottore Forestale torinese che da circa 25 anni si occupa con passione e competenza di meccanizzazione forestale e, quindi anche della motosega. “Attualmente ricopro la carica di Presidente di EFESC Italia Onlus” spiega Paolo Cielo. EFESC significa European Forestry and Environmental Skills, tale ente nacque nel 2011 con una connotazione spiccatamente europea, la sua costituzione in Italia risale al 2013 e vede rappresentati in essa le varie componenti del settore forestale italiano: pubblica amministrazione, università, formazione professionale, industria, editoria e comunicazione. “In questa fase stiamo lavorando intensamente su ECC (European Chainsaw Certificate), ossia sul patentino europeo per la motosega. Si tratta di una certificazione volontaria che valuta le competenze dell’operatore e non tanto il suo titolo di studio” continua il Dr. Paolo Cielo. Tale patentino europeo fa’ riferimento a quattro differenti livelli: ECC1, ECC2, ECC3, ECC4 in funzione delle competenze valutabili.

“Un gruppo di nostri studenti meritevoli si sono sottoposti all’esame per il patentino europeo della motosega in data 22 Ottobre. Essi sono stati valutati dall’esaminatore Dr. Paolo Cielo per il livello ECC1. Si è trattato di una esperienza molto interessante poiché noi siamo molto sensibili alle tematiche europee e, grazie a questo patentino, i nostri studenti avranno uno strumento in più di libero accesso alla mobilità in tutta l’Unione Europea. La nostra sede scolastica è interessata alla collaborazione con EFESC e siamo disponibili ad ospitare anche in futuro le prove d’esame coinvolgendo non solo studenti ed ex studenti ma anche altri operatori del settore” dichiara Antonella Germini, Dirigente scolastico della scuola Forestale di Ormea.

La prova d’esame comprendeva una test teorico ed una prova pratica della durata di un’ora nella quale i candidati dovevano:
– Controllare la funzionalità dei dispositivi di sicurezza della motosega;
– Effettuare l’affilatura della catena e la manutenzione della barra di guida;
– Effettuare 10 tagli di depezzatura (catena traente e spingente) + 2 di punta.

“I candidati hanno tutti superato la prova d’esame, alcuni di essi hanno conseguito brillanti risultati. Attualmente in Italia sono stati rilasciati solo 28 patentini e tra questi ci sono anche i nostri studenti. Tutto ciò rappresenta per noi una grande soddisfazione” conclude la Prof.ssa Pesce Gabriella, collaboratore del Dirigente con funzioni vicarie.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.